Campagne social, pedinamenti e videocamere: quando i club…si intromettono un po’ troppo

Una campagna social volta a screditare Messi, Piquè, Guardiola e tanti altri. A raccontarla sembra roba da film, ma è quello di cui è accusato al momento il Barcellona. Una storia che, se venisse dimostrata, segnerebbe un nuovo livello nella storia delle intromissioni dei club nei confronti dei propri tesserati.

di Redazione Il Posticipo

Campagna social

Una campagna social volta a screditare Messi, Piquè, Guardiola e tanti altri. A raccontarla, come ha detto Jordi Cruijff, sembra roba da film, ma è quello di cui è accusato al momento il Barcellona. Secondo Cadena SER, il club ha pagato un milione di euro a una società affinchè decine di account sui social parlassero male di calciatori vecchi e nuovi dei blaugrana. Una storia che, se venisse dimostrata, segnerebbe un nuovo livello nella storia delle intromissioni dei club nei confronti dei propri tesserati. Già, perchè in fondo non è che sia una questione nata ora. Spesso e volentieri, le società hanno preso scelte abbastanza…discutibili.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy