calcio

Caldara prova la rinascita in provincia: ecco chi è ripartito dal basso per tornare grande

Redazione Il Posticipo

 (Photo by Ben Radford/Getty Images)

Numero uno, anzi, numero nove. Luca Toni in carriera ha sempre segnato, ma dopo l'esperienza al Bayern Monaco le polveri sembrano un po' bagnate. Roma, Genoa, Juventus, Al Nasr e Fiorentina lo vedono esultare, ma meno di quanto ci si potrebbe aspettare. Ma l'ultimo atto della carriera del campione del mondo, uno che si è fatto dal basso partendo dalle serie inferiori, è luminosissimo. L'HellasVerona punta su di lui e fa bene, perchè il bomber regala agli scaligeri 51 reti in 100 presenze, compreso un titolo di capocannoniere alla non verdissima età di 37 anni...