calcio

Buon compleanno a Max Allegri, l’allenatore di quelli che…”potevo andare al Real Madrid”

Francesco Cavallini

Certo, se poi si prova a portare al Bernabeu un simbolo dei propri rivali, la possibilità di ricevere un no aumenta di parecchio, come spiega Carles Puyol. “Hanno cercato di acquistarmi due volte, ma io già ero nella miglior squadra del mondo. E poi volevo vincere dei trofei con la maglia del Barça, quindi ho detto di no e sono rimasto al Camp Nou. La prima volta è stata la stagione successiva alla mia marcatura a Figo, mentre nel 2004 il Real prese come allenatore Camacho, che voleva portare a Madrid sia me che Ronaldinho”. Altri due...trofei nella carriera del catalano.