Bellamy il bullo: una carriera folle, fra alcool, risse e mazze da golf…

“Io sono Craig Bellamy e non firmo per le squadre di m…a!” Un calciatore con un curriculum neanche troppo importante che risponde così a un’offerta di lavoro o è molto sicuro o è completamente pazzo. Probabilmente l’attaccante gallese si colloca esattamente a metà strada. La sua carriera si snoda su un percorso lastricato di lucida follia.

di Redazione Il Posticipo

[/tps_title]

CONTROVERSIE

[/tps_title]

craig-bellamy_1700974c

Anche fuori dal campo non si è mai fatto mancare nulla: nel febbraio del 2002, Bellamy si trova coinvolto in una rissa con uno studente. Poi finisce sotto processo ed è assolto da un’accusa di violenza sessuale nel 2006, mentre è condannato, nel 2011 a Cardiff, per una rissa con procurata lesione facciale a due ragazzi di 20 e 26 anni. Arrestato il 12 gennaio ha pagato la cauzione ed è tornato a piede libero. Ha promesso di fare il bravo. Il difficile è mantenerlo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy