Bandiere ammainate da dirigenti: quando la storia in campo non è abbastanza…

Sergio Pellissier, bandiera del Chievo, è diventato dopo il ritiro responsabile dell’area tecnica, ma la sua situazione in società non è poi così positiva. Il rischio è che la storia d’amore durata quasi vent’anni (l’aostano è al Chievo dal 2002) termini in maniera non troppo amichevole. Gli esempi, del resto, non mancano.

di Redazione Il Posticipo

BAFFO

(Photo by Marco Luzzani – Inter/FC Internazionale via Getty Images)

Anche l’Inter ha ammainato diverse bandiere da dirigenti. Il caso più eclatante è stato quello di Alessandro Mazzola, che, dopo il ritiro, entra negli organici dirigenziali nerazzurri. Dal 1977 al 1984 è dietro la scrivania, ma poi con l’arrivo del presidente Pellegrini lascia i colori nerazzurri per divergenze sul ruolo da ricoprire. Undici anni in esilio, prima di tornare, nel 1995, con l’arrivo di Massimo Moratti fino al 1999 senza però riuscire a vincere molto se non una Coppa UEFA.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy