Bandiere ammainate da dirigenti: quando la storia in campo non è abbastanza…

Sergio Pellissier, bandiera del Chievo, è diventato dopo il ritiro responsabile dell’area tecnica, ma la sua situazione in società non è poi così positiva. Il rischio è che la storia d’amore durata quasi vent’anni (l’aostano è al Chievo dal 2002) termini in maniera non troppo amichevole. Gli esempi, del resto, non mancano.

di Redazione Il Posticipo

CUORE VIOLA

(Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Anche Giancarlo Antognoni, bandiera della Fiorentina, ha vissuto momenti piuttosto complicati con la “sua” Viola cui ha dedicato quindici stagioni e 341 presenze. Al momento del suo ritiro, svolge diversi incarichi fra cui anche quello di allenatore nella stagione che porta la viola in B. Poi come dirigente, team manager, osservatore, e direttore generale. Nel 2001 però lascia la società per divergenze con Cecchi Gori, per tornare con la presidenza Della Valle, nel 2017.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy