calcio

Auguri a Milito, il simbolo dei ranocchi di mercato di Serie A… diventati principi

Redazione Il Posticipo

Il Napoli inizia a ragionare da grande squadra e nell’estate del 2007 scommette su un giovanissimo calciatore slovacco di cui si dice un gran bene. Il suo nome è Marek Hamsik ed è reduce da una buona stagione con il Brescia in serie B. Arriva fra le polemiche dei tifosi che non reputano all’altezza né lui, pagato 5,5 milioni ne quell’argentino di nome Lavezzi. Per 11 milioni di Euro invece il Napoli trova due dei tre tenori...