calcio

Attivisti, paracadutisti, ballerini, cameriere, influencer: le invasioni di campo inaspettate…

Insolito fuoriprogramma durante Everton-Newcastle, con la protesta di un attivista che si è legato alla porta dello stadio. Non è certo il primo, originale, intermezzo.

Redazione Il Posticipo

LIVERPOOL, ENGLAND - MARCH 17: A steward attempts to cut cable ties after a fan ties himself to the net in protest during the Premier League match between Everton and Newcastle United at Goodison Park on March 17, 2022 in Liverpool, England. (Photo by Michael Regan/Getty Images)

Scene strane quelle che arrivano da Goodison Park, dove c'è un'invasione di campo perlomeno particolare. Il ragazzo che entra sul terreno di gioco non comincia nè a correre nè a cercare di salutare i calciatori, ma semplicemente si lega al palo con una fascetta al collo per protestare contro i combustibili fossili. Per liberare l'attivista ci vuole l'intervento degli steward e anche quello dei sanitari, vista la situazione di pericolo in cui si era messa. Ma non è certo il primo invasore a mettere in scena un curioso quanto a volte imbarazzante intermezzo.