calcio

San Francesco: il patrono dei…grandi calciatori

Redazione Il Posticipo

 (Photo by Alexander Hassenstein/Bongarts/Getty Images)

E se si parla di 'franchi' vine e in mente la Francia. E parlando di Francia e Frank (anche perché di François nel grande calcio ce ne sono pochi), il cognome da aggiungere è uno solo: Ribery. Il fuoriclasse della Fiorentina ha semplicemente la 'sfortuna' di appartenere a una nazione che di fenomeni ne sforna in continuazione. In molte altre nazioni sarebbe ancora il giocatore più talentoso della nazionale, senza discussione. Oggi corre un po' meno ma compensa tutto con l'esperienza e una tecnica sopraffina che ha fatto innamorare Firenze e tutta Italia.

Potresti esserti perso