Diritti televisivi: entra in campo il tribunale

Di Francesco Paolo Traisci. C’è una domanda diventata ormai un tormentone: riusciremo a vedere da casa le partite del prossimo campionato? La faccenda si è ormai trasferita davanti ai giudici e rischia di rimanerci per un po’!

C’è una domanda diventata ormai un tormentone: riusciremo a vedere da casa le partite del prossimo campionato? La faccenda si è ormai trasferita davanti ai giudici e rischia di rimanerci per un po’! L’ultimo episodio è infatti la sospensiva concessa dal Tribunale di Milano in via di urgenza, in attesa di valutare se i bandi che Mediapro ha indetto per la rivendita dei diritti audiovisivi sui prossimi tre campionati sono legittimi, ossia rispettano il Decreto Melandri (e, in generale, la legge italiana), e le altre regole, amministrative o contrattuali, che disciplinano la materia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy