10 ris…POST…e al campionato

10 ris…POST…e al campionato

Di Stefano Impallomeni. Il campionato lascia in eredità dubbi, interrogativi e curiosità. Ecco le risposte ai quesiti che ha regalato la terza giornata di Serie A.

di Stefano Impallomeni

Allarme CR7?

Parma Calcio v Juventus - Serie A ronaldo

Cristiano, non è allarme ma… Cosa può fare Allegri per aiutarlo a segnare?

Non crediamo sia difficile immaginare un CR7 a salve per molto tempo. Il portoghese segnerà i suoi gol, i suoi inizi nelle ultime tre stagioni raccontano ritardi simili. Una sola rete nel 2016-17 nelle prime quattro gare, un’altra la scorsa stagione nelle prime otto. Cristiano Ronaldo ha partenze lente, ma è evidente la sua difficoltà a trovare una posizione di campo adeguata. Allegri gli ha messo accanto prima Dybala e Mandzukic. La sensazione, indipendentemente da chi gli stia accanto, è che CR7 abbia bisogno di spazi sul fronte di attacco, di tanta libertà per esprimere il suo enorme potenziale. Barricato in una posizione determinata (esterno o centravanti) lo limita notevolmente.

CR7 deve essere contemporaneamente tutto per essere se stesso: sia centravanti che esterno e lo deve decidere lui quando esserlo. Questo, il concetto di fondo.  Dybala alla “Isco” più Douglas Costa con anche la presenza di Cuadrado sembra essere la soluzione migliore. Allegri ci proverà quando avrà risposte dalla squadra. Prima gli equilibri, certo, ma CR7 ha bisogno di gente tecnica e svelta nel pensiero. Altra annotazione: CR7 in Italia è atteso dalle difese avversarie che si esaltano in concentrazione e in attenzione. Raddoppi continui, anche marcature triplicate. Così non è il massimo per lui, ma per chi gli gioca accanto. Per ora è Manduzkic a benficiarne. Il croato segna e fa assist anche perché è meno marcato di CR7. Tra Allegri e CR7 nessun problema, ma sarebbe meglio parlare di cosa serve e chi serve per far rendere al massimo l’acquisto top dell’estate.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy