Zebina: “Mbappè non è ancora un…Fenomeno. E le altre società italiane devono acquisire la mentalità vincente della Juventus”

Zebina: “Mbappè non è ancora un…Fenomeno. E le altre società italiane devono acquisire la mentalità vincente della Juventus”

Jonathan Zebina, intervenuto ai microfoni di RMC Sport Network durante la trasmissione “Maracanà”, promuove Mbappè e la Francia ma non lo etichetta come Fenomeno. C’è già Ronaldo, quello brasiliano. E a proposito, ritiene che con CR7 la Juventus sia da Champions.

di Redazione Il Posticipo

Francia grande favorita per il Mondiale? Beh, dopo la vittoria sul Belgio le azioni della nazionale di Didier Deschamps sono in netto rialzo. E anche Jonathan Zebina, ai microfoni di “Maracanà” in onda su RMC Sport Network, ritiene che la sua nazionale sia favorita. Anche perché ci gioca Mbappè, considerato sì un…fenomeno ma non ancora come il Fenomeno, con la F maiuscola, al secolo Ronaldo. A proposito di Ronaldo, il francese ha anche parlato di CR7. Ecco le sue dichiarazioni.

MBAPPÉ – Zebina ritiene Mbappè un grande giocatore, ma non all’altezza dei paragoni con il brasiliano Ronaldo. “Lui come Ronaldo? Aspetterei prima di dare certi giudizi. Per abitudine non paragono mai nessuno al Fenomeno brasiliano. Lui ha cambiato e modernizzato il calcio. Certo, la bravura di Mbappè non si discute, ma da qui a paragonarli ce ne vuole. Ronaldo era e resta qualcosa di unico. Si parla del prototipo del perfetto calciatore, capace di unire grande tecnica e velocità”. Aspetterei prima di fare paragoni.

FRANCIA – In ogni caso il talento francese potrebbe lanciare i transalpini verso la seconda Coppa del Mondo della loro storia. “La squadra è molto solida, in tutti i reparti ha grande fisicità e tecnica. Fra i difensori c’è Pavard che mi piace molto ed è cresciuto moltissimo. Contro il Belgio aveva il peggior cliente possibile. Hazard, con Neymar, era l’avversario più temibile del mondiale. Pavard adesso è un titolare inamovibile, un punto di forza. E credo che con questo assetto la Francia sia la vera favorita. Sa difendere, subisce poco e ha grandissime individualità in attacco”.

CR7 – A proposito di individualità. Messi e Ronaldo sono rimasti all’asciutto. CR7 cerca il riscatto alla Juventus. Un ambiente che Zebina conosce bene. “La Juventus ha lanciato un messaggio chiarissimo alla concorrenza. Vuole vincere la Champions ed entrare nella storia. Le altre in Italia? Dovrebbero acquisire la stessa mentalità della Juventus. Quella vincente”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy