Xabi Alonso rifiuta l’accordo con il fisco spagnolo, ora rischia cinque anni di carcere!

Xabi Alonso rifiuta l’accordo con il fisco spagnolo, ora rischia cinque anni di carcere!

Continua la lotta senza quartiere tra il fisco spagnolo e i calciatori. E chi più chi meno, le stelle del pallone hanno trovato un’unica via di uscita: quella di pagare multe a molti zeri per chiudere le proprie pendenze con l’Hacienda. Tutti tranne uno: Xabi Alonso non vuole patteggiare…

di Redazione Il Posticipo

Continua la lotta senza quartiere tra il fisco spagnolo e i calciatori che frequentano o che hanno frequentato la Liga. Le cartelle ormai arrivano un po’ a tutti e chi più chi meno, le stelle del pallone hanno trovato un’unica via di uscita: quella di pagare multe a molti zeri per chiudere le proprie pendenze con l’Hacienda. È quindi arrivato l’accordo di Cristiano Ronaldo, seguito da una serie di altre firme pesanti. Tutti, tranne una. C’è chi ha deciso di andare fino in fondo al proprio scontro contro il fisco, pronto a pagare qualsiasi conseguenza. Xabi Alonso si ritiene innocente e di patteggiare non ne ha voglia.

PRINCIPIO – Lo riporta El Confidencial, che informa che l’ex centrocampista di Real Sociedad, Liverpool, Real Madrid e Bayern Monaco non cercherà un accordo “per ragioni di principio”, essendo totalmente convinto della propria assoluta estraneità ai fatti che gli vengono contestati. Le accuse alla fine sono le solite, quelle di aver sottratto denaro al fisco attraverso l’istituzione di una società con sede a Madeira per evitare le imposte sui diritti di immagine. Niente di più e niente di meno rispetto a quello di cui si sono dichiarati colpevoli molti colleghi, per evitare la possibilità di finire in carcere, in caso di condanne superiori ai due anni.

FIDUCIOSO – Una questione che evidentemente non sembra spaventare troppo il basco, pronto ad affrontare le conseguenze e a presentarsi in tribunale il prossimo 22 gennaio. “Se avessi avuto dubbi sulla mia situazione, avrei cercato un accordo. Ma ho molto chiaro come sono andate le cose”. Resta dunque da vedere cosa ne penseranno i giudici, considerando che la pena richiesta dall’accusa è pesante, cinque anni di carcere. Gli avvocati dello spagnolo, riporta El Confidencial, contano che il caso si possa risolvere con una loro vittoria. Ma se così non fosse, il sogno di Rummenigge di vedere Xabi Alonso in panchina al Bayern…potrebbe essere ritardato di qualche anno!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy