Wenger come Totti: caccia al biglietto e il sito dell’Arsenal va in tilt

Wenger come Totti: caccia al biglietto e il sito dell’Arsenal va in tilt

Poco dopo l’annuncio dell’addio all’Arsenal da parte di Wenger, il sito del club ha subito un vero e proprio assalto: nessuno vuole mancare all’ultima di Arsene.

di Francesco Cavallini

Ma siamo così convinti che tutti i tifosi dell’Arsenal non aspettassero altro che l’annuncio dell’addio di Wenger? Beh, dovendo giudicare dai social, sembrerebbe sia così, con l’ormai celebre hashtag #WengerOut tornato in tendenza un po’ ovunque. Ma forse, tra le tante scene di giubilo, più di qualcuno sinceramente dispiaciuto c’è. Tanti Gunners considerano Arsene uno dei migliori allenatori dell’Arsenal di tutti i tempi e vista la bacheca risulta anche difficile dargli torto. Un eroe di Londra Nord, che come tale va celebrato. Quindi, tutti alla ricerca del biglietto per Arsenal-Burnley sul sito del club. Che non regge all’urto e va in crash per le troppe visite contemporanee.

EMIRATES SOLD OUT? – L’addio di Wenger all’Emirates (da lui ovviamente inaugurato) e a tutto l’Arsenal rischia quindi di diventare una pagina leggendaria della storia dei Gunners. Il 6 maggio 2018, l’ultima panchina casalinga del grande manager alsaziano, lo stadio di Ashburton Grove vedrà un sold out che ricorderà molto quello dell’Olimpico per l’addio di Totti, con le tribune e gli stand pieni in ogni ordine di posti. A differenza delle ultime settimane, quando la forma non eccezionale della squadra biancorossa ha fatto sì che persino molti degli abbonati rimanessero a casa persino in partite importanti. Non che il match contro il Burnley non lo sia già di suo, dato che potrebbe decidere la presenza delle due squadre, divise da due punti in classifica (anche se l’Arsenal ha una partita in meno), alle coppe europee. Ma il valore affettivo aggiunto ha fatto schizzare l’interesse per i biglietti, costringendo la casa informatica del club ad alzare bandiera bianca.

L’ULTIMO SOGNO… – A proposito, a ben vedere il caos informatico creato dall’annuncio di Wenger rischia di impallidire già tra qualche settimana. Giusto il tempo di capire se l’Arsenal riuscirà ad avere la meglio sull’Atletico Madrid di Simeone e volerà a Stoccolma per la finale di Europa League. A quel punto l’ultima vera presenza di Arsene con i Gunners, che sarebbe la numero 1236, arriverebbe su un palcoscenico d’eccezione. Con tanto di possibilità di battere il record di longevità di Mircea Lucescu, il più vecchio allenatore ad aver vinto la competizione. Sarebbe il colpo di teatro che non ti aspetti, l’ultima zampata della volpe francese. E a quel punto, prima di mettere in vendita i biglietti, forse converrà davvero cambiare il server al sito dell’Arsenal. Del resto, prevenire è meglio che curare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy