Vivien: 61 anni, 37 tatuaggi dedicati a Mourinho e l’attesa per una nuova panchina: “Dovunque andrà lo seguirò”

Vivien: 61 anni, 37 tatuaggi dedicati a Mourinho e l’attesa per una nuova panchina: “Dovunque andrà lo seguirò”

Tifosi degli allenatori? Ne esistono. Lo dimostra la storia della signora Vivien Bodycote, 61 anni, che adesso non sa che squadra tifare. Fino a qualche mese fa seguiva con passione lo United, ma ora attende fiduciosa notizie. Con addosso 37 tatuaggi dedicati a Josè Mourinho.

di Redazione Il Posticipo

Tra le cose che non si scelgono ci sono certamente la famiglia e la squadra di calcio. O forse sì? Certo, il tifo è una questione di fede, ma se il proprio amore dovesse andare a un calciatore, che può sempre cambiare club, come si fa? E se, ancora più strano, l’oggetto dell’adorazione fosse il personaggio con il posto di lavoro meno sicuro al mondo? Tifosi degli allenatori? Ne esistono. Lo dimostra la storia, raccontata dal Mirror, della signora Vivien Bodycote, 61 anni, che adesso non sa che squadra tifare. Fino a qualche mese fa seguiva con passione lo United, ma ora attende fiduciosa notizie. Con addosso 37 tatuaggi dedicati a Josè Mourinho.

TATUAGGI – Verrebbe da chiamarla la Special One, perchè la signora, che vive alla periferia di Leicester, non è esattamente il tifoso che ci si aspetta. Ama il calcio, ma ha dedicato la sua passione sportiva al carismatico e affascinante Vate di Setubal. E in qualche maniera ha anche donato a Mou il suo corpo, visto che tra i tanti tatuaggi a tema ce n’è persino uno del portoghese vestito da Babbo Natale. Roba che forse neanche un tifoso dell’Inter del Triplete ha mai osato immaginare. E adesso Vivien è in spasmodica attesa. E non deve essere facile, visto che Mourinho è uno dei free agent più desiderati del mondo. Ma dove lui andrà, lei lo seguirà.

“MANGIAMI” – “Il calcio non è lo stesso senza Josè”. Al punto che è già pronto un altro tatuaggio, che sarà fatto a tema per la prossima squadra del portoghese. “Bentornato”, con un simbolo che richiamerà il nuovo club. Le voci che danno Mou verso il Celtic potrebbero far decidere Vivien per un quadrifoglio, ma con Josè non si sa mai. E quindi ogni giorno lei e suo marito si svegliano e verificano immediatamente se lo Special One ha trovato una panchina. “Amo Josè, penso che il prossimo tatuaggio dovrà essere un qualcosa di unico”. Considerando che la signora ha tatuato anche un uovo di Pasqua con la faccia di Mou che dice “mangiami”, c’è da chiedersi cosa ci può essere di più unico. Ma per saperlo, basterà aspettare l’annuncio di una nuova panchina per il portoghese!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy