Real Madrid, i dolori (poco figurati) del giovane Vinicius

Real Madrid, i dolori (poco figurati) del giovane Vinicius

Il giovanissimo talento del Flamengo, già acquistato dal Real per 45 milioni di euro, è sempre più spesso preda delle attenzioni non proprio amorevoli dei difensori brasiliani. E i Blancos sono preoccupati.

di Redazione Il Posticipo

Come se non bastasse il già pericoloso incrocio agli ottavi di finale di Champions tra Real Madrid e Paris Saint-Germain, con la concreta possibilità che una sconfitta nel doppio confronto possa costare la panchina a Zidane, nella capitale spagnola arriva all’improvviso una nuova preoccupazione. A far drizzare le antenne dei dirigenti dei Blancos sono le notizie che arrivano dal Brasile e che riguardano il giovanissimo Vinicius jr, talento verdeoro di 17 anni già acquistato dal Real Madrid per la non proprio esigua somma di 45 milioni di euro. A preoccupare la Casa Blanca non è tanto la possibilità che l’affare possa in qualche maniera saltare, quanto la condizione fisica del brasiliano, Che in ogni partita rischia di uscire dal campo prima del tempo, ma non certo per colpa sua…

Botte a Vinicius, poi per il resto si vede

Sarà perché essere già del Real Madrid a 17 anni porta per forza di cose a sentirsi un po’ superiori agli altri, sarà per un po’ di invidia da parte degli avversari o, molto più semplicemente, perché il ragazzino è davvero difficile da fermare, ma fatto sta che il trend nelle ultime partite del Flamengo sembra essere diventato ricorrente: botte, tante botte a Vinicius e poi per il resto si vede. L’ultima testimonianza di queste attenzioni un po’ troppo particolari da parte dei difensori nei confronti del giovanissimo talento risale alla partita tra Flamingo e Botafogo, in cui Vinicius ha segnato la rete decisiva per la vittoria dei rossoneri, ma si è anche ritrovato protagonista di una rissa, scatenata, almeno a sentire il difensore avversario, da una mancanza di rispetto da parte del diciassettenne.

Prima della maggiore età, niente Real…

Il timore, che a questo punto è anche ben giustificato, dei dirigenti del Real Madrid e che prima o poi uno dei colpi ricevuti possa creare seri problemi al brasiliano, che quindi rischierebbe di arrivare al Bernabeu con qualche infortunio di troppo. Una delle soluzioni sarebbe aggregare il ragazzino alle giovanili del club, ma ciò non è possibile per la regola che prevede che i giovani brasiliani non possano lasciare calcisticamente il paese prima della maggiore età. Vinicius quindi dovrà rimanere al Flamengo e, in qualche maniera, cominciare ad abituarsi alle botte prese, ben sapendo che forse anche in Europa non saranno molto clementi per le sue costosissime gambe.

…e per farlo arrivare subito bisognerà pagare

L’unico aiuto arrivato finora dalla Spagna è quindi il suggerimento al giovanissimo talento verdeoro di mettere su massa muscolare, divenendo così più difficile da contrastare e magari anche più resistente ai falli subiti. Facile a dirsi, forse. Per fortuna luglio 2018 è in arrivo e il millennial più pagato della storia potrà sbarcare a Madrid. Il che, tra le altre cose, rischia di far aumentare la cifra sborsata dal Real per assicurarselo. L’accordo con il Flamengo prevede infatti che il ragazzo rimanga in Brasile per un’altra stagione, facendo il grande salto a luglio 2019. Ma, vista la situazione, meglio spendere qualcosa in più indennizzando il club carioca e preservando l’investimento, piuttosto che ritrovarsi con un fenomeno a mezzo servizio e martoriato dagli infortuni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy