Vinicius, la verità su Zidane? “A volte ci innervosiamo quando parliamo con lui…”

Vinicius, la verità su Zidane? “A volte ci innervosiamo quando parliamo con lui…”

Il brasiliano vuota il sacco sul suo rapporto con l’allenatore francese, ritornato sulla panchina dei Blancos all’indomani del brutto infortunio rimediato dal giocatore ai legamenti. Tra i due scoppierà l’amore nonostante qualche timore iniziale?

di Redazione Il Posticipo

Zinedine Zidane è al lavoro per rivoluzionare il Real e studia quali strategie prendere in vista dell’esodo in programma la prossima estate. Vinicius riuscirà a uscirne indenne e continuerà a indossare la maglia dei Blancos? Il francese non ha ancora potuto vedere il brasiliano in campo da quando è tornato sulla panchina dei campioni d’Europa in carica: Vinicius è fuori dal ritorno degli ottavi di finale contro l’Ajax, quando ha rimediato la rottura parziale del legamento collaterale laterale di un ginocchio. Ma Zidane lo ha potuto studiare in allenamento…

“CI INNERVOSIAMO” – Troppo timore reverenziale? Vinicius ha raccontato che cosa prova parte della squadra quando si ritrova di fronte alla leggenda dei Blancos ai microfoni del programma Esporte Espetacular: “Quando uno come lui, che è stato un grande giocatore, sta in panchina e parla di qualsiasi cosa, facciamo attenzione… A volte diventiamo un po’ nervosi quando andiamo a parlare con lui”. Non solo alta tensione però! Il brasiliano infatti ha espresso grandi apprezzamenti nei confronti del tecnico: “Zidane fa di tutto per farti preoccupare soltanto di giocare a calcio ed è questo che rende i giocatori felici”. Vinicius proverà presto questa sensazione sulla sua pelle?

FUTURO – Il 18enne ha parlato del futuro: dopo il problema ai legamenti è pronto a rientrare e si è detto “calmo” perché sa che col francese le opportunità non mancheranno. Vinicius ha risposto da veterano quando gli è stato chiesto un commento sulla stagione: “Il Real è stato il miglior club di Europa per un migliaio di giorni. Qui sanno di essere i migliori e che a un certo punto avrebbero perso. Pensiamo che questo momento ci farà diventare più forti”. Il giocatore pensa positivo nonostante l’infortunio:Quando si ritorna è normale avere un po’ di paura, ma mi sto preparando bene per giocare le ultime gare ed essere convocato dal Brasile in Copa America. Sarei felice… Ma se non ci andrò, tiferò comunque per loro”. Vinicius va di corsa… anche se parlare con Zidane non è mica facile!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy