United: Solskjaer, arrivo dolcissimo. Al primo allenamento porta… il cioccolato!

United: Solskjaer, arrivo dolcissimo. Al primo allenamento porta… il cioccolato!

I Red Devils hanno scelto il norvegese come successore di José Mourinho fino al termine della stagione. Una sfida che l’ex attaccante non vuole fallire per nulla al mondo… E allora come iniziare al meglio se non facendo una bella sorpresa?

di Redazione Il Posticipo

Chi ben comincia è a metà dell’opera. Il primo giorno nella sua vecchia casa Ole Gunnar Solskjaer se lo sarà immaginato mille volte prima di viverlo per davvero: dalle strette di mano ai membri dello staff, agli sguardi coi suoi nuovi giocatori fino al suo primo allenamento. Tutto questo con un unico grande obiettivo: non sbagliare niente. Ma se tutto fila liscio perché non abbondare? In fondo dopo gli ultimi mesi amari con José Mourinho in panchina serviva un po’ di… dolcezza! E puntando sul cibo sotto sotto non si sbaglia mai: per il primo allenamento con lo United Solskjaer è andato sul sicuro.

CIOCCOLATO NORVEGESE – Che cosa c’è di meglio di un po’ di cioccolato per iniziare la giornata? Il tecnico Solskjaer si è presentato così al centro di allenamento dello United: col suo sguardo concentrato, ma sereno, con la voglia di spaccare il mondo e… con qualcosa di dolce! L’ex attaccante ha pensato a una delle figure storiche in casa United: la receptionist del Trafford Training Centre di Carrington, che lavora per i Red Devils dal 1967, ha ricevuto dalle mani del nuovo tecnico una barretta di cioccolato tipico della Norvegia, il Paese di origine del nuovo allenatore.

BEL GESTO – Solskjaer premuroso e attento ai particolari, come traspare da quanto riportato dal Mirror. Allo United infatti bisogna soprattutto creare quell’atmosfera di fiducia assente quando c’era Mourinho. Prima di cominciare la sua nuova avventura, a partire dalla partita contro il Cardiff, il nuovo allenatore ha deciso di omaggiare proprio Kath Phipps, una delle figure che ruotano attorno al mondo United da più tempo. Un segnale importante di memoria per ciò che lo United è stato. Adesso però la testa di tutti andrà al campo: dove gli uomini di Mourinho hanno deluso le aspettative di inizio stagione. A Solskjaer il compito di prenderli per mano in questa, dolce, ripresa…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy