Tripletta CR7, Ferdinand lo applaude: “È il dio vivente del calcio!”

Tripletta CR7, Ferdinand lo applaude: “È il dio vivente del calcio!”

L’ex difensore incorona il suo ex compagno di squadra al Manchester United, a segno nella finale di Champions 2007-08 vinta dai Red Devils a Mosca. Un altro riconoscimento per il portoghese che ha trascinato la Juve ai quarti di finale.

di Redazione Il Posticipo

Ci ha messo la testa in tutti i sensi: caricando l’ambiente alla vigilia e la squadra appena prima di uscire dagli spogliatoi, infilando la porta difesa da Jan Oblak con due colpi di testa strepitosi. Ha dimostrato nervi di acciaio dal dischetto regalando alla Juventus un sogno. Oggi Cristiano Ronaldo è fenomeno assoluto, ma già undici anni fa faceva la differenza di testa quando la partita scottava: ne sanno qualcosa i tifosi del Manchester United che hanno esultato per il suo colpo di testa vincente nella finale di Champions League 2007-08 a Mosca. Quella sera in campo c’era Rio Ferdinand, che oggi applaude il suo ex compagno dopo la strepitosa tripletta con la Juventus.

RECORD – Nella serata dell’Allianz Stadium CR7 ha vissuto un déjà vu sulla sua pelle. Il portoghese aveva già vinto in una gara a eliminazione diretta 3-0 contro l’Atletico Madrid segnando una tripletta: era successo nell’andata delle semifinali di Champions 2016-17. Le magie dell’Allianz rendono il portoghese l’uomo dei record nella massima competizione europea. Secondo quanto riportato dal Mirror, nessuno ha segnato come lui quando si parla di gol in totale, in casa, in trasferta, nella fase a gironi, in quella a eliminazione diretta, in finale, su calcio di punizione, su rigore e di testa. Nessuno ha fatto registrare lo stesso numero di doppiette e triplette in Champions e nessuno ha fatto più assist di lui. I numeri lo incoronano… e Rio Ferdinand non si tira di certo indietro!

“DIO DEL CALCIO VIVENTE” – L’ex difensore dello United ha applaudito il suo ex compagno di squadra ai microfoni di BT Sport: “Cristiano è il dio vivente del calcio . È ridicolo quello che sta facendo. È la Champions League e ha tutti i record che si possano immaginare: è il capocannoniere ed è anche in testa per numero di triplette con Messi. Il suo primo gol all’Atletico mi ha ricordato quelli di Duncan Ferguson nel pieno della sua carriera: attacca la palla, si lascia tutti alle spalle e dice ‘Questo sono io’. Questo è ciò che chiami desiderio”. Anche Gary Lineker elogia il portoghese: “È il miglior colpitore di testa che io abbia mai visto”. Ancora una volta CR7 mette tutti d’accordo: fenomeni come lui vanno oltre qualsiasi rivalità.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy