Tottenham: dopo la cavalcata Champions si cambia? Pochettino: “Sarei stupido a rimanere senza un piano…”

Tottenham: dopo la cavalcata Champions si cambia? Pochettino: “Sarei stupido a rimanere senza un piano…”

Gli Spurs si giocheranno la Champions contro il Liverpool e il manager argentino ne approfitta per mandare un messaggio alla dirigenza. Un traguardo europeo simile segna un prima e un dopo: ecco perché il tecnico ha messo le cose in chiaro…

di Redazione Il Posticipo

Comunque andrà il futuro, Mauricio Pochettino è entrato nella storia del Tottenham. L’allenatore argentino infatti è riuscito a regalare al suo club un traguardo storico: potersi giocare una finale di Champions non capita tutti i giorni e cambia la storia di un club per sempre. Alla finale del Wanda Metropolitano mancano tre settimane, ma Pochettino parla già di futuro alla vigilia della sfida casalinga con l’Everton valida per l’ultima giornata di campionato.

SENZA MERCATO – Chi lo dice che il mercato faccia sempre la differenza? Gli Spurs sono arrivati in finale di Champions senza acquistare un giocatore dal 31 gennaio 2018: basta questo dato per capire la portata di quello che è riuscito a fare l’argentino in sella al Tottenham, diventato una delle migliori quattro squadre d’Inghilterra spendendo meno denaro rispetto ai rivali e praticamente niente nelle due finestre di trasferimento. Basti pensare che l’ultimo giocatore acquistato dagli Spurs, quasi 16 mesi fa, è stato (per fortuna!) proprio Lucas Moura, l’autore della tripletta sul campo dell’Ajax che ha trascinato gli Spurs in finale. Ma dopo la finale Pochettino vuole che la musica cambi…

FUTURO – Pochettino pensa già ai colloqui col presidente Daniel Levy e afferma di non essere disposto a iniziare la prossima stagione senza cambiamenti sostanziali come riportato dalla Bbc: “Non sono disponibile a iniziare un nuovo capitolo senza un piano, senza un’idea chiara, senza essere trasparente”. Dopo il nuovo stadio servirà una nuova squadra? “Conosco come funziona questo business. Ora sappiamo di dover operare in un modo diverso. Se vogliamo arrivare ogni stagione in finale di Champions o nelle prime quattro in Premier, dobbiamo creare un piano che potrebbe essere diverso da quello che è successo negli ultimi cinque anni. Sarei stupido a rimanere qui senza averne uno”. Levy avvisato mezzo salvato? Insomma… ora trattenere questo Pochettino sembra complicato!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy