Torres, cuore Colchonero: “L’Atletico teme la Juventus? Casomai è il contrario!”

Torres, cuore Colchonero: “L’Atletico teme la Juventus? Casomai è il contrario!”

L’attaccante spagnolo non ha dubbi: nessuna paura della Juventus, con l’Atletico pronto a sfide di questo spessore. Poco importa che in bianconero ci sia Cristiano Ronaldo.

di Redazione Il Posticipo

A Sorpassati i gironi, in Champions League non è più ammesso sbagliare. La Juventus, mai come quest’anno, è una delle principali candidate al titolo. Una squadra che negli ultimi anni è stata in grado di arrivare in fondo alla competizione per due volte (senza però vincerla), a cui è stato aggiunto Cristiano Ronaldo, non può che essere tra le favorite per la vittoria finale. Negli ottavi gli uomini di Allegri affronteranno l’Atletico Madrid. Non hanno paura gli spagnoli, ed in particolare Torres, simbolo del club.

PAURA – Parola sconosciuta nel vocabolario delle squadre allenate da Simeone. A raccontarlo è Fernando Torres, attualmente in Giappone ma bandiera dell’Atletico Madrid, riportato da Marca: “Paura di niente e nessuno”, dice l’attaccante, “se l’Atletico gioca come sa fare, prepara la partita come fa solitamente e gioca con la mentalità che ha in Champions League, chi deve essere preoccupato è la Juventus”. Parole sicure, dettate, comunque, da una storia recente che lascia tranquilli.

FINALISTA – La Juventus non è l’unica squadra ad aver raggiunto la finale per due volte perdendo in entrambe le occasioni. L’Atletico Madrid di Simeone, negli ultimi anni, può vantare lo stesso ruolino di marcia dei bianconeri. Per due volte finalista, la squadra sa bene come affrontare certi impegni. La presenza di Ronaldo, seppur un vantaggio per la Juventus, non può che caricare i colchoneros, che vedono nella sfida degli ottavi un piccolo derby da affrontare, con il passato nel Real Madrid del portoghese troppo fresco per essere dimenticato. Certo, il ruolino di marcia di Ronaldo contro i biancorossi (22 gol in 29 sfide) non può lasciare tranquilli. Ma paura l’Atletico non ne ha, parola del Niño. Anche se parlare…dall’altra parte del mondo può sicuramente essere più semplice!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy