Jesus, da Albacete a Rochdale: 2000 km…per un miracolo

Jesus, da Albacete a Rochdale: 2000 km…per un miracolo

Jesus Sanchez è un tifoso spagnolo del Rochdale, squadra inglese di League One. E per la partita che vale la salvezza, i tifosi locali gli hanno pagato il viaggio.

di Redazione Il Posticipo
rochdale

Nel calcio moderno, duemila chilometri non possono fermare una passione. Con i voli low cost tutto è possibile e persino economico, anche partire, assistere ad una partita in un altro paese e tornare nel giro di una giornata. Perchè quando c’è l’amore per una squadra, c’è tutto. Certo, tutto vero. Nonostante questo, risulta un po’ difficile comprendere come un ragazzo di Albacete, Spagna, possa essere un fan sfegatato del Rochdale, Regno Unito. Miracoli…dei videogame. Jesus Sanchez, 26 anni, ha scoperto la squadra (attualmente in League One) su FIFA 2009 e si è follemente innamorato del club. Conosciuto dagli altri tifosi come Spanish Dale, il ragazzo segue come può le fortune del Rochdale da parecchio lontano.

RETROCESSIONE… – Fortune che in questa stagione non sembrano esistere granchè, dato che il club è a rischio retrocessione. Con una sola partita da giocare in League One, il Rochdale deve vincere l’incontro casalingo contro il Charlton Athletic, che è in lotta per i playoff. E anche aggiudicarsi l’undicesima vittoria stagionale potrebbe non bastare. I tifosi del The Dale devono anche sperare che nel frattempo l’Oldham, avanti di un punto, non vinca sul campo del già retrocesso Northampton Town. Una situazione al limite dell’impossibile. Per non finire in League Two ci vorrebbe un miracolo. Ma per fortuna del Rochdale…Jesus sta arrivando a salvarlo.

…O MIRACOLO? – Nel vero senso della parola, perchè i tifosi locali hanno deciso di raccogliere il denaro necessario affinchè il tifoso iberico possa essere presente allo Spotland Stadium per l’ultima di League One. Il supporto su Twitter è apprezzato, ma dato che Sanchez è ormai…uno di famiglia, è necessario che sia fisicamente a Rochdale per la partita più importante della stagione. Il club non ha contribuito alle spese, ma è comunque orgoglioso del gesto dei propri supporter, che mostra quanto la passione per la squadra rappresenti esattamente i valori per cui il calcio è lo sport più amato del mondo. Jesus passerà il weekend della partita a casa di Johnny, un altro tifoso, e potrà assistere alla partita che vale il campionato. E magari, già che c’è, visto il nome…contribuire a un miracolo calcistico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy