The dark side of Maurizio: Sarri ringrazia persino gli infortunati, ma Drinkwater è stato brutalmente escluso e Cahill…

The dark side of Maurizio: Sarri ringrazia persino gli infortunati, ma Drinkwater è stato brutalmente escluso e Cahill…

Tra Sarri e i suoi giocatori è decisamente sbocciato l’amore. Il manager ha ringraziato tutti i suoi uomini, infortunati compresi, al fischio finale della gara con l’Arsenal. Nei confronti di Drinkwater e Cahill però non ha avuto nessuna pietà…

di Redazione Il Posticipo

Sorridente, orgoglioso, ormai una cosa sola coi suoi giocatori: Maurizio Sarri è un uomo felice al fischio finale della partita contro l’Arsenal, in cui ha vinto il primo trofeo da professionista in carriera. Il manager italiano ha ringraziato tutti i giocatori per l’impegno e la professionalità… soprattutto quelli persi per strada per colpa degli infortuni. Tre su tutti, Rudiger, Loftus-Cheek e Hudson-Odoi. Sarri però ha anche un lato meno conciliante e si è rivelato spietato nei confronti di uno che in passato è stato campione d’Inghilterra, ma che con lui a Stamford Bridge non ha avuto per niente fortuna…

A CASA – Daniel Drinkwater, chi lo ha visto dopo l’ultimo Community Shield? L’ex giocatore del Leicester non ha mai visto il campo nonostante sia stato pagato 40 milioni di euro nell’estate 2017 e venga stipendiato con più di 100.000 euro a settimana. Sarri lo ha messo ai margini del suo progetto… ed è stato coerente nei suoi confronti fino alla fine! Per la finale di Baku il manager ha fatto accomodare in panchina undici giocatori anziché dodici come scelto invece dall’Arsenal: il centrocampista è rimasto a casa, come riporta il Daily Mail. E dire che i centrocampisti erano contati (con Kantè in dubbio fino all’ultimo) e che per Drinkwater un posto c’era eccome, l’inglese era anche inserito nella lista UEFA. Ma “il lato oscuro di Sarri” ha prevalso e il giocatore non è nemmeno partito per la finale di Baku. Considerando che in panchina c’era persino Cahill, che nelle scorse settimane ha chiaramente criticato il tecnico, un segnale evidente nei confronti di Drinkwater.

CAPITANO – Non che all’ex capitano, già liquidato nell’ultima partita casalinga di Premier, sia andata meglio. Molti a match ormai deciso si aspettavano che Sarri potesse farlo entrare in campo per una manciata di minuti, per poi fargli sollevare il trofeo. Assolutamente no, una “dimenticanza” che non ha fatto piacere ai tifosi e viene sottolineata da due grandi ex. Fabregas su BT Sports commenta che “Mi sarei aspettato almeno cinque minuti per Cahill, che indossasse la fascia. È una scena che mi è mancata”. E anche Gudjohnsen fa eco: “Sarri magari neanche ci ha pensato, ma qualcuno intorno a lui poteva farglielo presente”. Ma probabilmente, conoscendo il tecnico, sarebbe andata nella stessa maniera…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy