Inter, Spalletti non piace piú?

Inter, Spalletti non piace piú?

Le parole di Spalletti non sono piaciute alla dirigenza. Se l’allenatore non centra l’obiettivo Champions sarà addio. Occhio a Giampaolo e Rudi Garcia.

di Redazione Il Posticipo

Spalletti-Inter, è già finita? Al netto dell’improvvisa inversione a U rispetto al dopopartita di Inter-Napoli, le parole del tecnico toscano non sono piaciute alla dirigenza cinese. E se, da una parte, non spostano minimamente il piano operativo della società nerazzurra, dall’altra allontanano Spalletti. Senza il raggiungimento di un piazzamento Champions sarà addio. Il tecnico ha il contratto in scadenza nel 2019 ma non è detto che tutto si possa risolvere già nel prossimo giugno. E iniziano a circolare i primi nomi per il possibile sostituto.

Giampaolo, uomo di campo e aziendalista

L’interesse dell’Inter per Torreira, Praet e Linetty nasconde un interesse anche per Giampaolo? L’allenatore della Sampdoria è molto stimato sia dall’anima cinese che da quella italiana. Il suo 4-3-1-2 si adatta alle caratteristiche dei giocatori ed è anche apprezzabile dal punto di vista estetico. Giampaolo piace perché è uomo di campo ed è capace di trarre il massimo dai propri calciatori, valorizzando il materiale umano a disposizione. Per certi versi simile a Spalletti, ma meno scomodo da gestire. Il tecnico della Sampdoria è un uomo azienda e, dal punto di vista mediatico, molto meno incline alla dialettica che spesso sfocia in vis polemica dell’allenatore toscano. Più misurato, insomma. Ideale per una società che ha ancora un piano di crescita piuttosto che di vittoria.

Attenzione a Rudi Garcia

Giampaolo, dunque, sta prendendo quota. Le uniche perplessità riguardano la sua scarsa esperienza internazionale. In questo senso, qualora la dirigenza dell’Inter fosse interessata a un profilo diverso, Sabatini ha le idee molto chiare. La scelta cadrebbe su un allenatore che lui stima molto e che hai già conosciuto e apprezzato tempi della Roma. Rudi Garcia, stimatissimo dal direttore tecnico dell’area Suning e autore di un’ottima stagione a Marsiglia, potrebbe essere il prossimo allenatore dell’Inter. Sabatini lo ha sempre difeso sin dai tempi della Roma quando, una volta esonerato, lo ha sostituito proprio con Spalletti. Una scelta che non convinse mai del tutto l’attuale dirigente nerazzurro che proprio adesso potrebbe così compiere un clamoroso ritorno al passato. Tecnicamente Garcia non si discute: è uno dei migliori allenatori del campionato francese e nel primo anno a Roma ha fatto vedere grandi cose con una squadra non così competitiva come le “Rome” successive.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy