Sudafrica, muore calciatore colpito da un fulmine

Sudafrica, muore calciatore colpito da un fulmine

Luyanda Ntshangase, ventunenne attaccante del Maritzburg United, è venuto a mancare dopo aver passato due mesi in coma a causa di un fulmine che l’ha colpito in pieno durante una partita.

di Redazione Il Posticipo

Ancora una tragedia colpisce il mondo del calcio. In un periodo di decessi per problemi cardiaci, iniziato con l’addio a Davide Astori e poi continuato con una striscia di tristezza che ha colpito anche Francia e Croazia, stavolta invece è un fenomeno naturale a reclamare la vita di un giovanissimo calciatore. È avvenuto in Sudafrica, dove Luyanda Ntshangase, ventunenne attaccante del Maritzburg United, è venuto a mancare dopo aver passato due mesi in coma a causa di un fulmine che l’ha colpito in pieno durante una partita a inizio marzo. Il ragazzo, ritenuto uno dei migliori prospetti della sua squadra, non si è più risvegliato e alla fine non ce l’ha fatta.

FULMINE – Un evento catastrofico, il cui pedaggio poteva essere addirittura peggiore. Il fulmine caduto sul campo ha mandato in ospedale anche altri tre giocatori, tutti della squadra avversaria, anche loro svenuti dopo la forte scossa. Ma a farne le spese è stato solamente Ntshangase, colpito in pieno petto secondo quello che hanno raccontato in seguito all’accaduto i media sudafricani. Il ventunenne aveva esordito in campionato due anni fa contro i leggendari Kaiser Chiefs. Il Maritzburg United ha rilasciato un comunicato al riguardo sulla sua pagina Facebook, sottolineando quanto il giovanissimo attaccante fosse amato, essendo un prodotto del vivaio del club.

CLUB SFORTUNATO – E purtroppo al Maritzburg United si stanno abituando ad annunci del genere. Il club sudafricano è davvero sfortunato, essendo stato colpito da una serie di sventure abbastanza incredibili negli ultimi tempi. Tre calciatori (compreso Ntshangase) hanno infatti perso la vita nel giro di due anni. Gli altri due, Mondli Celi e Mlondi Dlamini, rispettivamente 27 e 20 anni, sono infatti venuti a mancare nel 2016 e nel 2017. Entrambi centrocampisti, hanno condiviso anche la modalità della morte, incidente stradale, e si sono così aggiunti alla lunga lista di calciatori sudafricani che hanno pagato pegno alla strada.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy