Sterling rivela i segreti del comandante Guardiola: “Ci ha multato per tenerci sotto controllo al City…”

Sterling rivela i segreti del comandante Guardiola: “Ci ha multato per tenerci sotto controllo al City…”

L’attaccante ha parlato della splendida stagione della squadra a pochi giorni dalla finale di FA Cup. Dietro la strepitosa annata dei Citizens c’è la mano di Pep Guardiola che ha saputo tenere sotto controllo la situazione davvero in tutti i modi…

di Redazione Il Posticipo

Dietro un grande esercito c’è un comandante formidabile … e nel calcio funziona allo stesso modo! Il Manchester City è diventato la prima squadra dal 2009 ad oggi a riconfermarsi campione in Premier League per due anni di fila. Nelle ultime due stagioni il club ha fatto il bis anche nella Carabao Cup, mentre punta ad alzare per la prima volta la FA Cup contro il Watford sabato pomeriggio a Wembley. Tutto merito di Guardiola? Secondo Raheem Sterling la squadra ci ha messo del suo, ma senza il pugno di ferro del manager questo cambio di mentalità non sarebbe stato possibile.

RIVELAZIONE – Sterling ha raccontato ai microfoni del Mirror che cosa c’è dietro le quinte del team campione d’Inghilterra per il secondo anno di fila: “Il nostro segreto è la mentalità. Guardiola ha cercato di cambiarla, ci ha fatto tantissime multe. Non voglio parlarne troppo dettagliatamente… Multe per tenere sotto controllo le persone e per essere certi che tutti fossero seri e pronti”. Poi l’attaccante si è spiegato meglio: “Ci ha punito se siamo arrivati in ritardo a un incontro, piccole cose per assicurarsi che la nostra mentalità fosse quella giusta. Quando abbiamo dimostrato di potercela fare allora ha tolto le multe, ma ne è valsa la pena perché il nostro rendimento è effettivamente migliorato in questa stagione”. Senza le multe il City non sarebbe mai arrivato davanti al Livepool?

EX – Sterling ha parlato della sfida a distanza con la sua ex squadra, che non è riuscita a conquistare la Premier nonostante avesse fatto il record di punti (97, uno in meno del City). L’attaccante pensa che una sfida coi Reds sia tutta un’altra cosa rispetto a un derby con lo United: “Quando giochiamo contro il Liverpool, lo stadio è al massimo e i tifosi sono carichi”. La vittoria ottenuta dal City contro la squadra di Jürgen Klopp all’Etihad (2-1) a gennaio è stata fondamentale per vincere il titolo. Sterling si è fatto trovare pronto: in tutte le competizioni 17 assist e 23 gol… che sarebbero stati 24 se la Var non avesse annullato la sua rete al Tottenham per il 5-3 finale nei quarti di ritorno di Champions. La semifinale mancata è forse l’unica macchia di una stagione perfetta… finale di FA Cup permettendo!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy