Sete di grande calcio: il no alle squadre B è una scelta…territoriale?

Sete di grande calcio: il no alle squadre B è una scelta…territoriale?

Possibile che dietro la richiesta della B di non far salire le squadre…B vi sia una scelta territoriale? Quante piazze prestigiose nelle serie minori…

di Redazione Il Posticipo

LEGA B

Balata

Anche le piccole perdono le staffe. La frase è più colorita ma il concetto resta identico: la Lega di Serie B presenterà, come riportato dall’Ansa, “un’istanza formale al commissario Fabbricini affinché la Federcalcio modifichi la delibera, escludendo la possibilità che le seconde squadre vengano promosse in Serie B”. Una scelta che potrebbe essere di stampo territoriale? Di certo la C abbonda di città che sono assetate di grande calcio. Basti pensare ai 20 mila spettatori previsti per Catania-Cosenza. Solo due delle grandi piazze che vogliono tornare nel calcio che conta e che dalle squadre B potrebbero vedere rallentati i propri piani…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy