Simeone il mercato…non lo fa: “Gli allenatori sono le persone peggiori per scegliere i giocatori da comprare!”

Simeone il mercato…non lo fa: “Gli allenatori sono le persone peggiori per scegliere i giocatori da comprare!”

Il tecnico dell’Atletico Madrid è andato in vacanza dopo la fine della Liga, ma il calcio è sempre al centro dei suoi pensieri. Questa volta il Cholo ha lasciato tutti a bocca aperta dopo le sue ultime rivelazioni sul mestiere dell’allenatore.

di Redazione Il Posticipo

Diego Simeone: la prossima stagione andrà meglio? A parte il secondo posto nella Liga, il 2018-19 dei Colchoneros è stato avaro di soddisfazioni: fuori agli ottavi sia in Coppa del Re, col Girona poi retrocesso in Segunda División, che in Champions con la Juventus di Cristiano Ronaldo (2-0 al Wanda Metropolitano, 3-0 all’Allianz Stadium). Due eliminazioni che hanno segnato profondamente la stagione dell’Atletico Madrid, dove ora tira persino aria di smobilitazione. Simeone dovrà mettere mano al mercato per rialzarsi: ma sarà in grado di farlo per davvero?

FALLIMENTO – Il 1° giugno al Wanda Metropolitano Liverpool e Tottenham si giocheranno la Champions… alla faccia dell’Atletico? Il Cholo non vede l’ora di rifarsi dopo il fallimento di quest’anno, arrivato proprio nella stagione in cui i Colchoneros avrebbero potuto giocarsi la finale di fronte al proprio pubblico. Che cosa fare in vista della prossima stagione? Con le partenze sicure di Antoine Griezmann (futuro al Barça?), di Diego Godin (passato all’Inter) e Juanfran, l’Atletico sarà costretto a intervenire sul mercato in maniera importante. Ma Simeone a sorpresa spera che di non doverlo fare in prima persona!

AUTOCRITICA – L’ex centrocampista ha spiegato ai microfoni di Fox Sports perché chi guida una squadra in realtà sia la persona meno indicata da tirare in mezzo quando si parla di mercato e di selezionare i giocatori del futuro. “Noi allenatori siamo le persone peggiori quando il club deve scegliere chi comprare perché siamo abituati a vedere i giocatori… Ci accorgiamo di un calciatore perché magari ha segnato in quella partita quel giorno, ma siamo sprovvisti di una capacità di seguirli con continuità, che invece è nelle mani della direzione sportiva guidata dal manager del club”.

D.S. ITALIANO – Alla fine Simeone preferisce farsi aiutare da un italiano? L’allenatore dell’Atletico ha spiegato come funzionano le cose a casa sua: “Qui c’è un gruppo di gente che lavora sodo e di conseguenza porta i giocatori che stiamo cercando a seconda delle nostre necessità. Questo gruppo vive a stretto contatto col manager di turno che è Andrea Berta nel nostro caso, che è un soggetto molto vicino al mio pensiero nella vita di tutti giorni”. Il futuro dell’Atletico lo scriverà un italiano? Di sicuro ci metterà le sue idee… poi toccherà al Cholo trasformarle in oro!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy