Simeone contro tutti: “Messi è grande perchè ha accanto giocatori straordinari. E Sampaoli ha sbagliato”

Simeone contro tutti: “Messi è grande perchè ha accanto giocatori straordinari. E Sampaoli ha sbagliato”

La sconfitta dell’Argentina contro la Croazia ha scatenato diverse reazioni. Dimostrazione ne sia una nota audio di Diego Simeone, in cui il tecnico si espone riguardo la situazione della nazionale argentina e sulle colpe di Sampaoli nel mondiale finora disastroso della Seleccion. Senza peraltro risparmiare una critica alla Pulce….

di Redazione Il Posticipo

La sconfitta dell’Argentina contro la Croazia ha scatenato diverse reazioni, anche al di fuori dell’ambiente delle nazionali. Dimostrazione ne sia una nota audio, riportata dalla testata argentina Clarin, di Diego Simeone, tecnico dell’Atletico Madrid, inviata a un interlocutore di nome German, esattamente come il suo secondo Burgos. I due, entrambi argentini, hanno certamente seguito la partita dell’Albiceleste con attenzione e alla fine del match, da quel che traspare, l’allenatore pare aver detto la sua al collega e amico riguardo la situazione della nazionale argentina. Dichiarazioni non ufficiali, certo, ma molto nette sulle colpe di Sampaoli nel mondiale finora disastroso della Seleccion. Senza peraltro risparmiare una critica alla Pulce….

ANARCHIA – “Quello che sta succedendo in questi momenti è purtroppo quello che è successo durante gli ultimi quattro anni. Anarchia. Mancanza di leadership, sia da parte della dirigenza che da parte di chi dovrebbe guidare la squadra. E io vedo una squadra persa. Sampaoli doveva iniziare la partita con la Croazia con gli stessi giocatori con cui ha iniziato contro l’Islanda. La squadra sta male, ma credo che alla fine l’Argentina passerà. La Nigeria batterà l’Islanda e ci sarà la possibilità di passare il turno battendo la Nigeria. Sempre se l’Islanda non batte la Croazia, perchè adesso tutto dipende dal fatto che l’Islanda non vinca nessuna delle due partite che le restano“. Fiducia dunque, ma condizionata dai risultati degli altri.

BORDATE – Ma poi arrivano le bordate, a Caballero, a Sampaoli e anche a Messi. “Il portiere, diciamoci la verità, aveva già fatto errori del genere. L’ha fatto contro la Spagna, l’ha fatto contro l’Italia e se lo fa al Mondiale, subisci gol. E poi tutti diciamo che nel calcio sono i giocatori che contano di più, ma non contano il 60% o il 90%, perchè quando sbagliamo noi allenatori siamo sempre molto più decisivi di quando sbagliano i calciatori. E sappiamo tutti che Messi è un gran giocatore, ma lo è perchè è accompagnato da giocatori straordinari. E io ti chiedo: potendo scegliere uno tra Messi e Ronaldo per una squadra normale, chi sceglieresti?“. Una domanda retorica, ma che forse dice di più di una dichiarazione in piena regola…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy