Sergio Ramos scarta lo Special One? “Siamo stati senza Mourinho per 5 anni e continuate a parlarne…”

Sergio Ramos scarta lo Special One? “Siamo stati senza Mourinho per 5 anni e continuate a parlarne…”

Il Gran Capitan ha parlato alla vigilia della finale del Mondiale per Club. Il suo messaggio è tutt’altro che incoraggiante nei confronti dello Special One, sul quale però il presidente Perez vorebbe puntare per tornare grandi…

di Redazione Il Posticipo

Evocato da molti, alla fine ha parlato. Sergio Ramos è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della finale del Mondiale per Club tra i Blancos e la formazione emiratina dell’Al-Ain anche se, nell’incontro coi media, si è parlato soprattutto del possibile ritorno di José Mourinho, fresco di esonero col Manchester United. Lo spagnolo è sembrato piuttosto infastidito dall’argomento, magari anche sulla scia di quanto accaduto qualche mese fa, quando alla panchina dei Blancos fu accostato un certo Antonio Conte. Pare che allora lo spagnolo avesso detto la sua chiaramente, questa volta invece il capitano del Real ci è andato più cauto, almeno pubblicamente…

“BASTA PARLARNE” – Sergio Ramos, uno degli scudieri di Zinedine Zidane, ha provato a fare un po’ di chiarezza sul futuro, come riporta Marca: “Io non sono nessuno per decidere chi deve essere l’allenatore del Real Madrid. Siamo stati cinque anni senza Mourinho e ancora parlate di lui. Possiamo vincere un altro trofeo e voi invece pensate a Mourinho”. Poi la madre di tutte le frasi: “Il capitano non sceglie gli allenatori”. Una frecciata a tutti coloro che recentemente hanno attribuito al veterano spagnolo il privilegio di decidere tutto in casa Real.

REPLICA A CR7 – Il capitano del Real ha commentato anche le dichiarazioni rilasciate da Cristiano Ronaldo, che non si è tirato indietro e ha definito il gruppo della Juventus migliore rispetto a quello dei Blancos: “Noi non lo abbiamo sentito parlare del Real. Quando è stato qui ha visto il gruppo che c’è e che ci ha permesso di vincere. Siamo felici che stia facendo bene”. Insomma, Sergio Ramos ignora i portoghesi e pensa solo a vincere la finale di sabato: “Possiamo diventare campioni del mondo per la terza volta di fila. Non ci è riuscito nessuno in passato. Sarebbe bello ripartire psicologicamente vincendo un altro trofeo”. Poi magari penserà a Mourinho, anche lui…

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy