Segna il 3-3 a tempo scaduto e poi para un rigore… al posto del portiere! Il folle sabato di Will Evans

Segna il 3-3 a tempo scaduto e poi para un rigore… al posto del portiere! Il folle sabato di Will Evans

Prendete la quinta divisione del campionato inglese e mettetevi comodi. Nella partita tra Chesterfield ed Ebbsfleet è successo di tutto: a fare notizia però non sono solo i sei gol messi a segno. Questa volta c’è molto di più…

di Redazione Il Posticipo

Il calcio d’Oltremanica si conferma spesso di un altro livello. Tatticamente non sarà forse pensato come il nostro, ma quando in gioco ci sono le emozioni… puntualmente non c’è storia! Nel fine settimana della FA Cup, la competizione che più di altre è in grado di regalare sogni e sorprese, si guadagna le luci delle ribalta anche la National League, la quinta divisione inglese. Chesterfield ed Ebbsfleet infatti si sono sfidate senza eslusione di colpi: al Proact Stadium non mancati i gol e… nemmeno i supereroi!

CHE RIBALTONE – L’Ebbsfleet, squadra di medio-alta classifica, ha fatto visita al Chesterfield invischiato nella lotta per non retrocedere. Gli ospiti partono a mille e chiudono sul 3-0 il primo tempo. La partita sembra già archiviata, ma Oltremanica mai dire mai: al 64′ il Chesterfield la riapre, all’83’ trova il 3-2, al 95′ un clamoroso 3-3. Però non finisce qui: al 97′ il portiere dei padroni di casa viene espulso e a sostituirlo ci pensa un giocatore di movimento a sostituzioni già finite. E il rigore viene parato! Incredibile davvero. Però c’è di più…

WILL EVANS – Chi vuol essere Will Evans? Oggi moltissimi… Il difensore del Chesterfield infatti è stato l’eroe del Proact Stadium: suo il gol del 3-3 al 95′, sua la strepitosa parata sul calcio di rigore battuto da Cheek. Ma che ci faceva il difensore in porta? Ha sostituito l’estremo difensore Burton degli Spireites, espulso al 97′ proprio nell’occasione che ha portato al calcio di rigore. Evans ha fatto la storia: un vero eroe… d’Oltremanica!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy