Se Messi non va in Argentina… l’Argentina va in Spagna – Il piano dell’AFA per riacciuffare Leo

Se Messi non va in Argentina… l’Argentina va in Spagna – Il piano dell’AFA per riacciuffare Leo

La pausa che Leo Messi si è preso dalla selezione argentina potrebbe terminare grazie a un piano geniale: se Messi non va in Argentina, l’Argentina va da Messi…a giocare in Spagna.

di Redazione Il Posticipo

Ok: va bene la compatibilità linguistica, va bene la comune cultura antica di base, va bene la folta presenza di argentini in Spagna ma qui, forse, si sta esagerando. Già, perché dopo aver disputato la finale di Copa Libertadores tra Boca Juniors e River Plate a Madrid, sempre nello stato iberico potrebbe arrivare a passo di tango un’altra ondata di argentini. Perché? Beh, è ovvio: si tratta di un tentativo della federazione argentina (AFA) di riacciuffare il talento del Barcellona, Lionel Messi che dalla nazionale aveva deciso di prendersi una pausa fino alla Copa America. E se Messi non va in Argentina, l’Argentina va da Messi.

DOVE – A riportare la notizia ci pensa il quotidiano spagnolo Marca che spiega il piano di Guillermo Tofoni, Fifa Match Agent, incaricato di organizzare la sfida amichevole tra Argentina e Venezuela del prossimo 22 (o 26) marzo. A quanto pare, le mete più ambite potrebbero essere lo stesso Camp Nou e gli stadi di Madrid, il Wanda Metropolitano e il ‘solito’ Santiago Bernabeu. L’agente è al lavoro per trovare una soluzione e organizzare l’amichevole nel modo migliore possibile. Anche se lo scenario, almeno superficialmente, può sembrare abbastanza strano.

TUTTO DA VEDERE – Perché? Beh, di certo non si sta cercando di organizzare la partita al Camp Nou perché lì Messi segna di più o per trovare finalmente anche in nazionale il Leo delle meraviglie che si vede in Catalogna. No, a quanto pare, si sta cercando di organizzare la partita in Spagna per convincere Leo a tornare in Nazionale per riprendere confidenza con i nuovi uomini di Scaloni, visto che il progetto del numero 10 è quello di tornare a disposizione per la Copa America. L’allenatore, col benestare della federazione, sta forse facendo questo disperato tentativo di rendere più facile possibile il ritorno in nazionale di Messi? La Pulce a marzo non ci penserebbe neanche ad allontanarsi dall’Europa viste le competizioni che ha in ballo il Barça. Ora però è tutto da vedere: sia se Tofoni riuscirà ad accaparrarsi una struttura spagnola per la partita, sia l’eventuale risposta positiva di Leo alla convocazione di Scaloni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy