Scholes spaventato dalla panchina e…da Mou: “Potrebbe essere il più grande sbaglio della mia vita…”

Scholes spaventato dalla panchina e…da Mou: “Potrebbe essere il più grande sbaglio della mia vita…”

Come ci si sente dall’altro lato della barricata? L’ex centrocampista dello United si approccia alla sua prima panchina, quella dell’Oldham, con un po’ di timore reverenziale. E con la certezza che lo Special One farà le pulci a lui e alla sua squadra!

di Redazione Il Posticipo

Come ci si sente dall’altro lato della barricata? Facile criticare gli allenatori quando si gioca o quando si ha in mano un microfono, ma poi quando c’è da sedersi su una panchina di colpo fare il tecnico diventa il mestiere più complicato del mondo. Anche essere stato un campione con la C maiuscola come Paul Scholes non dà assolutamente la minima certezza riguardo la capacità di diventare un allenatore importante. Questo l’ex centrocampista dello United lo sa bene e, come riporta il Daily Mail, si approccia alla sua prima panchina, quella dell’Oldham, con un po’ di timore reverenziale. E con qualche divertente certezza…

INCERTEZZA – “Potrebbe essere il più grande sbaglio della mia vita, non lo so. Oppure la cosa migliore che mi sia mai capitata. C’è un po’ di incertezza in questo lavoro, su questo dubbi non ne ho”. Sicuramente però potrà contare su qualche aiuto importante. Intanto, come riporta il Daily Mail, l’Oldham potrà sfruttare le conoscenze di Scholes a Old Trafford, magari per farsi prestare qualche calciatore promettente dal suo amico Nicky Butt, responsabile delle giovanili dello United. E poi per l’ex centrocampista ci sarà sempre una porta aperta: quella dello studio di Sir Alex. “Sono sicuro che il boss mi risponderà, se avrò bisogno d’aiuto non esiterò a chiamarlo”.

MOURINHO – Ma Ferguson non è l’unico allenatore importante che guarderà con interesse le sorti dell’Oldham. Anche perchè ora, ironia della sorte, la situazione di inizio stagione si è ribaltata. Scholes è su una panchina, il suo acerrimo nemico Mourinho dietro la telecamera e con in mano un microfono. Lo Special One si andrà a vedere qualche partita di League Two? “Se verrà allo stadio a vedere l’Oldham non lo so. Ma di certo darà un’occhiata ai risultati. Ma del resto, ho scoperto abbastanza il fianco con tutte le mie critiche nei suoi confronti”. Ora parlerà il campo e chissà, magari ci sarà uno Scholes contro Mou, versione 2.0, con il portoghese a pontificare e l’inglese a farsi il fegato amaro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy