Chelsea: o il Sarri-ball o…l’esonero, ma i calciatori sono totalmente in confusione!

Chelsea: o il Sarri-ball o…l’esonero, ma i calciatori sono totalmente in confusione!

Il tecnico sta provando in tutti i modi a trasmettere i suoi principi di gioco: Hazard e compagni però starebbero facendo più fatica del previsto per assimilarli. Il tecnico riuscirà nell’impresa di fare il suo calcio senza perdere la panchina dei Blues?

di Redazione Il Posticipo

Sarri-ball… a tutti i costi! In fondo il Chelsea non può dirsi nemmeno sorpreso: quando ha preso Maurizio Sarri sapeva di aver scelto un integralista della panchina. Pur di riuscire a trasmettere la sua idea di calcio ai giocatori il tecnico si starebbe dimostrando disposto a tutto… persino a perdere il posto! I suoi giocatori lo stanno seguendo davvero o stanno facendo buon viso a cattivo gioco? Quanto trapela dall’Inghilterra in queste ore lascia parecchio perplessi…

CHELSEA CONFUSO – Secondo quanto riportato dal Daily Mail, i giocatori del Chelsea sarebbero confusi per le troppe indicazioni tattiche ricevute dal tecnico, disposto a giocarsi il tutto per tutto pur di praticare il Sarri-ball. Hazard e compagni sarebbero “sconcertati” dalla valanga di informazioni che gli vengono fornite dal loro allenatore. Senza dimenticare un aspetto di cruciale importanza: sembra che Sarri ritenga che la squadra non sia attrezzata per giocare il suo del calcio. Allora perché incaponirsi così? E che cosa pensa la dirigenza di questa situazione?

FIDUCIA MARINA – Sembra che il direttore generale Marina Granovskaia sia intenzionato a continuare con Sarri… almeno nel breve periodo! È stata lei a scegliere l’ex tecnico del Napoli come sostituto di Antonio Conte: agli occhi del proprietario Roman Abramovich, il fallimento di Sarri significherebbe anche un suo fallimento personale. Poi c’è anche un altro aspetto da tenere d’occhio: il club al momento non ha alcuna intenzione di pagare un altro manager licenziato dopo il caso Conte anche aperto. Sarà un altro italiano a salvare Sarri? Al momento questo fattore pesa. Ma l’ex tecnico del Napoli non può sentirsi al sicuro: la rotta va invertita a cominciare dalla sfida col Malmö in Europa League e da quella col Manchester United agli ottavi di FA Cup…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy