Sarri: il Chelsea è stufo? Rüdiger rivela: “È come stare a scuola per tutto il tempo ad ascoltare qualcuno…”

Sarri: il Chelsea è stufo? Rüdiger rivela: “È come stare a scuola per tutto il tempo ad ascoltare qualcuno…”

Tanta tattica, ma soprattutto… lezioni troppo passive! Il difensore ha parlato dell’atmosfera che regna in casa dei Blues, dove l’allenatore continua ad andare dritto per la sua strada nonostante la sua permanenza sia ormai appesa a un filo…

di Redazione Il Posticipo

Che cosa sarebbe Maurizio Sarri senza la sua ossessione per la tattica? Forse un allenatore ben voluto in casa Chelsea? Dietro la provocazione c’è un fondo di verità: la squadra infatti fa fatica a stare dietro all’ex tecnico del Napoli, che non si schioda dai suoi principi nonostante tiri una brutta aria a Cobham, dove i Blues stanno preparando la sfida cruciale col Malmö in Europa League tra musi lunghi e sguardi sconsolati. Alla vigilia della gara di ritorno con gli svedesi, Antonio Rüdiger ha giocato a carte scoperte rivelando la condizione mentale della squadra, piuttosto sfiduciata negli ultimi mesi e soprattutto mentalmente stanca… per colpa di Sarri?

COME A SCUOLA – Il 25enne tedesco è uno dei punti di riferimento di questo Chelsea, in cui di consolidato però sembra esserci davvero ben poco. Il difensore ne ha parlato chiaramente ai microfoni del Daily Mail: “Stanchezza? No, non direi perché non è come se stessimo correndo da una parte all’altra. Non è un problema fisico. La colpa è delle cose tattiche che piace fare al manager. A modo suo, Sarri sta andando avanti… È tutto nuovo per la maggior parte dei giocatori, ma dobbiamo adattarci”. Rüdiger ha ammesso che la squadra è mentalmente stanca: “È come quando ti siedi a scuola per tutto il tempo ad ascoltare qualcuno. Certo, a volte, sei stanco mentalmente, ma alla fine della giornata devi fare il tuo lavoro. Al momento la squadra è poco sicura in generale, non è una questione tattica secondo me. Ci manca la fiducia, stiamo giocando al di sotto delle nostre possibilità”.

CARABAO SALVA TUTTO? – All’orizzonte c’è ancora il Manchester City di Pep Guardiola, che poche settimane fa ha inflitto un 6-0 pesantissimo al Chelsea di Sarri: domenica a Wembley le due squadre si giocano la finale di Carabao Cup. Poi i Blues affronteranno in Premier League il Tottenham il mercoledì successivo. Si prospetta una settimana caldissima, che secondo Rüdiger sarà probabilmente decisiva: “La partita col City ci dirà la verità e quale sarà la strada nella nostra stagione. Nei prossimi giorni scopriremo se siamo in grado di tenere il passo del City, ma anche del Liverpool e del Tottenham”. Ma i giocatori hanno ancora fiducia nei confronti di Sarri e del suo stile di gioco? Qui Rüdiger da buon difensore alza il muro: “Non sono l’allenatore, sono un giocatore di calcio. Questo è qualcosa che il manager deve decidere e che noi dobbiamo seguire”. Si comincia col Malmö… aspettando il City!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy