Sarri: frustrazione e infortuni, il tecnico fa infuriare i tifosi! “Rispetto a noi, l’Arsenal è più…”

Sarri: frustrazione e infortuni, il tecnico fa infuriare i tifosi! “Rispetto a noi, l’Arsenal è più…”

Il Chelsea si prepara alla finale di Europa League contro l’Arsenal ma deve fare i conti con gli infortuni di Loftus-Cheek e Kanté. Sarri però dice qualcosa che non piacerà ai tifosi.

di Redazione Il Posticipo

La finale di Europa League si avvicina. Da una parte ci sarà l’Arsenal di Unai Emery, una sorta di abbonato alla vittoria di questa competizione che, proprio grazie alle prestazioni in EL è riuscito a tenersi un po’ più stretto l’affetto dei tifosi. Dall’altro lato del campo si schiererà il Chelsea di Maurizio Sarri: per il toscano la finale europea è la partita della verità e secondo la maggior parte dei media inglesi non solo. Sará la prova decisiva che aspetta Abramovich per decidere cosa fare della guida tecnica della sua squadra. Sarri, però, in conferenza stampa dice qualcosa che non piacerà molto ai tifosi del Chelsea.

L’ARSENAL MOTIVATO – L’ex allenatore del Napoli ha parlato innanzitutto di motivazioni: è comprensibile che abbia cercato di uscire dal personaggio e analizzare le premesse della partita dall’esterno ma quello che ha detto potrebbe suscitare un po’ di inquietudine in tutti coloro che col corpo o con il cuore saranno a Baku: “Bisogna considerare la pressione. Al momento rischiamo di avere meno motivazione del nostro avversario ma forse l’Arsenal è più sotto pressione. Quindi c’è un lato positivo e un lato negativo: non volevamo giocare questa finale per un posto in Champions. Come ho detto, la Champions ce la saremmo giocata in campionato quindi vogliamo vincere il trofeo quindi questa finale è molto importante per noi e sento che ce la meritiamo“. Le motivazioni sono importanti, vero ma sentirsi dire dal proprio allenatore che gli avversari avranno più motivazione a vincere… non deve essere proprio il massimo.

MA COME?! – Non solo. Sarri è stato spesso criticato per l’uso con il contagocce del pupillo del pubblico Ruben Loftus-Cheek che purtroppo, in un’amichevole contro il New England Revolution del 16 maggio, ha riportato un infortunio al tendine d’Achille che lo terrà fuori, parola di Sarri, “4/6 mesi“. Qualche critica, sta arrivando all’allenatore perché in conferenza stampa ha detto che “Ruben è diventato un giocatore molto importante per noi, è davvero utile. Sono così deluso! Ora è inutile parlarne ma sono sicuro che tornerà più forte: diventerà sicuramente uno dei migliori centrocampisti in Europa“. Certo, l’utilizzo che ne ha fatto prima dell’infortunio dice altro ma… magari ha cambiato idea. Qualche buona notizia, però, Sarri la dà al ‘suo’ pubblico: Kanté potrebbe farcela per Baku.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy