Sarri e un alleato inaspettato: per Mourinho, “Jorginho è incredibile, è il migliore…”

Sarri e un alleato inaspettato: per Mourinho, “Jorginho è incredibile, è il migliore…”

Jorginho, croce e delizia del Chelsea. In realtà più croce, visto che in stagione si è beccato insulti con una certa regolarità. Il centrocampista sembra non piacere a nessuno. Tranne che a Sarri e…a Mou!

di Redazione Il Posticipo

Jorginho, croce e delizia del Chelsea. In realtà più croce, almeno per Sarri, che in una stagione si è beccato insulti un po’ da tutta la sua tifoseria proprio perchè si è portato dal Napoli il suo pupillo per la non modica cifra di 68 milioni di euro. La pietra miliare del Sarriball si è spesso incagliata esattamente come il gioco dei Blues, perchè in Inghilterra che l’italo-brasiliano fosse il giocatore da controllare per bloccare le fonti di gioco del Chelsea l’hanno capito abbastanza velocemente. E anche qualcuno che ha giocato a Stamford Bridge, come Fabregas, parla del centrocampista come “il figlioccio” di Sarri.

KANTÈ – Non certo un’annata positiva, dunque, anche perchè gli occhi sono troppo spesso puntati su di lui. Il peccato originale di aver tolto il posto a Kantè, che per accomodare l’azzurro ha dovuto cambiare posizione in campo e anche alcune delle sue mansioni, non gli è ancora stato perdonato dalla tifoseria. E Jorginho paga anche il fatto che il suo modo di giocare non sembri particolarmente produttivo, se non altro come contributo di gol o di assist. Anche Sarri, nonostante un’Europa League da imbattuto, non se la passa benissimo e quando viene invitato ad andarsene gli si chiede di portare con sè il centrocampista. Insomma, Jorginho non piace quasi a nessuno. Tranne che a Sarri…e a Mourinho!

IL MIGLIORE – Incredibile ma vero, il tecnico italiano trova un alleato abbastanza inaspettato. Il portoghese, ai microfoni di beIN Sports, ha parlato della sua ex squadra e ha spezzato una lancia in favore dell’italo-brasiliano e della bontà del suo contributo al Chelsea. “Per me Jorginho è il miglior centrocampista d’Europa. È incredibile il modo in cui controlla il gioco, come recupera il pallone in fase di transizione e come riesce a sopportare la pressione”. Il migliore in Europa. Un’etichetta pesante, considerando che in lizza ci sarebbero anche De Bruyne e il Pallone d’Oro Modric. Mou lo pensa davvero oppure vuole solamente…andare contro al pensiero comune?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy