Sarri-Chelsea, ci sono problemi ed è colpa…di Mertens?

Sarri-Chelsea, ci sono problemi ed è colpa…di Mertens?

Dall’Inghilterra il Daily Star riporta il rischio di attriti tra il prossimo tecnico dei Blues e la dirigenza. Colpa…del belga, obiettivo di Sarri ma mai apprezzato fino in fondo da Abramovich.

di Redazione Il Posticipo

Neanche il tempo di sedersi sulla panchina del Chelsea, che per Sarri potrebbero esserci già i primi problemi. Uno scenario che avrebbe dell’assurdo, se non fosse che di mezzo c’è il club di Abramovich, che ha abituato nel corso degli anni ad aspettarsi davvero qualsiasi cosa. E il Daily Star riporta che il rischio di attriti (se non altro perlomeno prematuri) tra il prossimo tecnico dei Blues e la dirigenza non è poi così da scartare. Tutta colpa…di Dries Mertens. Che secondo il tabloid britannico sarebbe anche uno dei motivi principali del deteriorarsi dei rapporti tra Conte e i grossi calibri di Stamford Bridge.

NO A MERTENS – Cosa c’entra il belga? Semplice. Nella scorsa stagione, Conte avrebbe per ben due volte bussato alla porta della dirigenza per chiedere di acquistare il numero 14 del Napoli. E in entrambe le occasioni, riporta il Daily Star, si sarebbe sentito rispondere di no, nonostante il prezzo dell’attaccante in forza ai partenopei non fosse affatto proibitivo. Ventotto milioni, il prezzo della clausola, il Chelsea poteva anche tirarli fuori, questo in sintesi il Conte-pensiero per il tabloid. Ma si sa, la storia si ripete e secondo il Telegraph uno degli obiettivi primari di Sarri, a cui piace portare con sè calciatori con cui ha già avuto modo di lavorare, sarebbe proprio Mertens.

SÍ A PULISIC – E se la dirigenza dei Blues non ha acconsentito al trasferimento del belga nella scorsa stagione, quando il prezzo era buono e il calciatore aveva un anno in meno (oltre a non aver brillato ancora ai Mondiali), perchè dovrebbe dare il placet questa volta? Un problema non di poco conto, che andrebbe subito ad inasprire i rapporti tra tecnico e società. La società che, secondo il Daily Star, ha un ottimo motivo per non lanciare l’assalto a Mertens. L’obiettivo di Abramovich e della sua cerchia sarebbe lo statunitense Pulisic, attualmente in forza al Borussia Dortmund. Un classe 1998, di oltre dieci anni più giovane del belga, e dai margini di miglioramento ancora inesplorati. Un calciatore che comunque potrebbe piacere e non poco a Sarri. Ma che andrebbe sgrezzato e inserito nei meccanismi del tecnico di Figline. C’è da aspettarsi fuochi d’artificio a Londra? Chissà. Ma intanto, arriva già un piccolo record per Sarri. Non ha ancora firmato, ma già potrebbe litigare…con il suo prossimo datore di lavoro!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy