Sanchez stroncato da Petit: “In nove mesi allo United non ha fatto niente, hanno comprato il fratello?”

Sanchez stroncato da Petit: “In nove mesi allo United non ha fatto niente, hanno comprato il fratello?”

La leggenda Emmanuel Petit critica duramente il cileno, che lo scorso anno ha preferito i Red Devils ai Gunners: “Quello che ci ha fatto vedere negli ultimi mesi è inaccettabile. Forse il contratto l’ha firmato suo fratello”

di Redazione Il Posticipo

Ha vissuto sulla sua pelle la magia di Highbury con Arsène Wenger sulla panchina dell’Arsenal: tanto basta per farne una leggenda dei Gunners. L’ex centrocampista Emmanuel Petit all’epoca si sarebbe buttato nel fuoco per il suo allenatore e i suoi compagni di squadra. Insomma, tutta un’altra storia rispetto ad… Alexis Sanchez! Come riporta il Mirror, il francese non ha usato mezzi termini per stroncare l’attaccante in concomitanza del big match tra Red Devils e Gunners in Premier League. Come dare torto a Petit. Da quando è sbarcato allo United il cileno ha segnato appena 3 gol in 22 partite di Premier: pochi, troppo pochi considerate le aspettative e soprattutto la presentazione in pompa magna con cui lo scorso gennaio lo United mostrò al mondo l’ex attaccante del Barcellona, per il quale il club di Mou scelse di sacrificare un certo Mkhitaryan finito da Wenger.

SOLO PER SOLDI? – Emmanuel Petit ne fa una questione di principio: per uno come lui, campione del mondo con la Francia nel 1998, la professionalità e l’attaccamento alla maglia vengono prima di ogni altra cosa. “Capisco che i giocatori credano di meritare di essere ben pagati quando raggiungono un determinato livello, ma quello che abbiamo visto da Sanchez allo United non è stato accettabile”. Insomma, da quando è sbarcato all’Old Trafford il cileno ha ricevuto fin troppo rispetto a ciò che ha dato in campo sul terreno di gioco: “Voleva lasciare l’Arsenal perché lo stuzzicava il salario che lo United era disposto ad offrirgli. Adesso prende così tanti soldi e in nove mesi che cosa ha fatto? Niente, non l’ho visto, credo che sia stato suo fratello a firmare il contratto”.

SANCHEZ NASCOSTO – Le dichiarazioni di Petit avranno fatto piacere a Mourinho, che da qualche settimana manifesta un certo malessere nei confronti della squadra. Secondo il portoghese infatti i problemi dello United sarebbero dovuti alla mancanza di personalità di alcuni giocatori. L’ex centrocampista dell’Arsenal sembra sposare lo stesso punto di vista quando parla dell’attaccante cileno: “La presenza del manager in panchina dovrebbe spingerti a dare tutto, a fine partita dovresti essere orgoglioso della tua prestazione. Il primo a nascondersi allo United è Alexis Sanchez”. Un altro nemico in casa di Mourinho: questa volta nemmeno troppo rumoroso…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy