Salah, la simulazione costa cara? Potrebbe saltare Arsenal e City…

Salah, la simulazione costa cara? Potrebbe saltare Arsenal e City…

Il Liverpool vince e sorride, ma Klopp rischia di perdere la stella del suo attacco. L’egiziano infatti sarebbe andato giù con troppa facilità nell’occasione che ha portato al calcio di rigore segnato dai Reds per il 2-0 parziale al Newcastle di Benitez…

di Redazione Il Posticipo

Liverpool della sua super difesa, dell’attacco spumeggiante e… degli aiutini? Oltremanica i Reds strappano applausi, dopo essere volati +6 sul Tottenham e addirittura +7 sul Manchester City dopo 19 partite. Sul campo nessuno sembra essere concentrato e determinato come la squadra di Klopp, che però adesso è chiamata a una doppia sfida complicata, prima della sosta di inizio anno per l’FA Cup: i Reds infatti affronteranno Arsenal e City nell’arco di una settimana. E Momo Salah ci sarà? Nessun infortunio dietro questo dubbio: l’egiziano infatti rischia una sanzione per quanto accaduto ieri in campo contro il Newcastle di Rafa Benitez, battuto 4-0 grazie… all’aiutino?

SIMULAZIONE? – La prima frazione di gioco tra Reds e Magpies si era chiusa sull’1-0, grazie al gol di Lovren. Nella ripresa gli uomini di Klopp hanno cercato subito il raddoppio. Al 47′ Salah è protagonista in area di rigore,  Paul Dummett tocca il braccio sinistro dell’egiziano che cade a terra: al rallenty sembra che l’attaccante abbia parecchio accentuato la caduta. L’arbitro Scott fischia un calcio di rigore che rivisto alla Var forse non sarebbe stato mai assegnato: la Video Assistant Referee però non sbarcherà in Premier prima della prossima stagione. Salah non sbaglia dal dischetto e segna la sua dodicesima rete in campionato. A chiudere il match sul 4-0 ci penseranno Shaqiri e Fabinho. Ma le polemiche, come riporta il Sun, sono passate dal campo ai social…

SALAH OUT? – In rete si sono scatenati i fan delle squadre rivali che inseguono in classifica i Reds. “Come Salah conquista un rigore e come Hazard conquista un rigore”: la provocazione arriva da un tifoso del Chelsea, che evidenzia una disparità di trattamento ai danni del suo club quando si tratta di scelte arbitrali. A proposito di questo: giovedì una giuria si riunirà per decidere se il direttore di gara Graham Scott sia stato o meno ingannato da Salah durante la partita col Newcastle. Se i membri concludereranno che ci sono “prove chiare e schiaccianti sul fatto che il giocatore ha ingannato gli ufficiali di gara” allora Salah verrà punito con due giornate di squalifica. In quel caso i Reds avrebbero il diritto di negare qualsiasi accusa di cattiva condotta e una nuova commissione si siederebbe al tavolo per ascoltare l’appello scritto del club prima della partita con l’Arsenal in programma sabato. Ma a quel punto avere l’egiziano potrebbe essere molto complicato.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy