Sacrilegio Real! Dopo Cristiano Ronaldo, i Blancos perdono anche la corona

Sacrilegio Real! Dopo Cristiano Ronaldo, i Blancos perdono anche la corona

Per motivi grafici, sulla terza maglia per la nuova stagione la parte superiore dello stemma del Real Madrid è stata rimossa. Un vero e proprio sacrilegio, soprattutto in un momento che per le merengues non è poi così positivo…

di Redazione Il Posticipo

Va bene la modernità, ma forse stiamo un po’ esagerando. Se persino un club come il Real Madrid, la squadra più titolata del mondo, è costretto ad arrendersi alle logiche commerciali, allora forse è davvero fatta. Il calcio non è più una passione, ma solo business. E cosa sarà mai successo? Dove sta il problema? Più o meno all’altezza del petto e, per la precisione, su quella che dovrebbe essere la terza maglia dei Blancos. Che così bianca, ovviamente non è, anzi, è di un bel rosso fuoco (o rosa molto shocking, dipende dalla propria scala cromatica). L’ha mostrata il sito footyheadlines ed ha subito creato polemiche.

CORONA – Non tanto per il colore, dato che ormai al Bernabeu sono abituati a maglie di ogni foggia. Più che altro, la questione riguarda il logo del Real. Che, almeno a giudicare dalle immagini, non è più…Real, avendo perso la classica corona. Per motivi grafici, da quel che è dato vedere dalle anteprime, sulla terza maglia la parte superiore dello stemma (a cui in alcuni mercati era stata già tolta la croce per non urtare la sensibilità degli acquirenti di altre fedi religiose) è stata rimossa, lasciando solamente spazio alle classiche lettere M, C, F. Madrid Club de Fútbol . E la R di Real? Mai esistita, la regalità l’ha sempre data…la corona.

REGALITÁ – Corona che fa parte del logo del club dal lontano 1920, con una breve ma significativa interruzione. In origine il Real era…solamente Madrid, fino a quando re Alfonso XIII non decise di aggiungere l’attributo Real, permettendo l’utilizzo della corona di Spagna nello stemma. Nel 1931, con la fine della monarchia, il club regale torna a essere…un normale cittadino fino al 1941. Quando, una volta vinta la guerra civile, il Generalissimo Franco restituisce ai blancos il titolo…regale e la corona. Un simbolo di riconoscimento, ma anche la certificazione del potere calcistico del Real, in grado di dominare, dagli anni Cinquanta in poi, il calcio europeo. E ora, qualcuno in nome del merchandising vuole scartarla così? Si prevedono tempi duri. Dopo aver perso il gioiello più luminoso, un portoghese ora di casa a Torino, perdere anche la corona non sembra davvero una buona idea.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy