Russia 2018, il pessimo della diretta: molestie a una giornalista durante il collegamento

Russia 2018, il pessimo della diretta: molestie a una giornalista durante il collegamento

Russia 2018 regala anche momenti poco edificanti, come un abbraccio un po’ troppo caloroso a una giornalista in diretta tv. Anzi, una molestia sessuale in piena regola.

di Redazione Il Posticipo

Il brutto della diretta. Russia 2018 non solo festa, ma anche molestie. E piuttosto pesanti. I Mondiali regalano anche pagine non edificanti. Complice l’incapacità di essere civili e rispettare le donne. Considerate, vergognosamente, alla stregua di oggetti. Un abbraccio un po’ troppo affettuoso, Anzi, rivedendo le immagini, una molestia sessuale in piena regola. Vittima, la reporter colombiana Julieth González Therán, che segue in diretta l’evento mondiale e che per strada è stata toccata da uno sconosciuto proprio mentre non poteva difendersi: durante il collegamento.

MOLESTIE – Si consuma tutto in pochi attimi. Durante un collegamento, un passante si è avvicinato alla giornalista e l’ha baciata sulla guancia. Un abbraccio sin troppo affettuoso. Una mano, infatti, è scivolata e, a quanto pare, non involontariamente, laddove non avrebbe mai dovuto essere. Le immagini parlano chiaro: il passante si avvicina e palpa la donna, che non ha alcun modo di reagire. L’azione è fugace e vigliacca. Vergognosa. Irreprensibile, invece, il comportamento della reporter che, senza scomporsi, porta a termine il servizio. Poi la denuncia.

RISPETTO – La reazione, indignata, arriva dal profilo social della giornalista, che ha postato su Instagram quanto accaduto, sottolineando nella didascalia la parola “rispetto”. “Non meritiamo questo trattamento. Siamo sempre professionali e attente. Capisco la gioia del calcio, ma dobbiamo identificare i limiti tra affetto e molestie“. Il sostegno è giunto anche dall’emittente DW che, anch’essa attraverso i social, ha scritto: “Le molestie sessuali non sono più accettabili. Bisogna fermarle. Nel calcio come altrove“.

RABBIA – Ciò che più infastidisce è l’impotenza di fronte al gesto. La reporter, secondo quanto ha riportato la BBC, è andata anche alla ricerca dell’uomo una volta chiuso il collegamento, ma non le è stato possibile rintracciarlo. Evidentemente era già andato via. “Ha approfittato della situazione. Quando ho controllato per vedere se era ancora lì, era sparito“. Un brutto gesto, da censurare assolutamente.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy