Ruggeri: “Bielsa? Il più grande fallimento dell’Argentina”

Ruggeri: “Bielsa? Il più grande fallimento dell’Argentina”

Modi spicci in campo e parole sempre molto chiare fuori. Ruggeri ha ben chiaro quale sia il più grande fallimento dell’Argentina…

di Redazione Il Posticipo

Oscar Ruggeri, mai banale. Modi spicci in campo e parole sempre molto chiare quando interviene davanti a microfoni e taccuini. Il campione del mondo del 1986 ha parlato nella trasmissione 90’ e le sue dichiarazioni sono stare riprese da Marca. Nel mirino, un ex Ct della nazionale Argentina. Sampaoli? Sbagliato. Bielsa. Secondo l’ex calciatore è riuscito a fare anche peggio del tecnico uscito precocemente da Russia 2018.

ROVINA – Ruggeri ha pochi dubbi. Il più grande fallimento del XXI secolo della nazionale albiceleste è legato alla figura dell’attuale allenatore del Leeds. “Bielsa è un buon allenatore? Sì, è un buon allenatore ma la sua avventura in nazionale si lega al più grande fallimento della storia dell’Argentina. Se con una squadra del genere, qualcun altro al posto suo sarebbe uscito al primo turno, gli avrebbero sparato. Lui invece non solo è stato eliminato, ma persino confermato nel suo ruolo. Evidentemente godeva di una protezione incredibile”.

BOCCIATO – In Argentina si è parlato a lungo anche di scuola Bielsa. El Loco avrebbe fondato una filosofia di pensiero applicata al calcio. Ruggeri, però, non ne sposa affatto il pensiero: “Non vedo alcuna scuola Bielsa. Su quale base si compiono le scelte? Martino è stato esonerato dal Barcellona, Scaloni è destinato a lasciare la Nazionale per quale motivo? Ricordo che con Bielsa la nazionale è stata capace di uscire al primo turno perché Batistuta e Crespo non potevamo giocare insieme. Incredibile. Neanche una partita in coppia. Per quale motivo un tecnico di cosi grande “qualità” non è riuscito a farli convivere?”

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy