Ronaldo su Neymar, difesa…da Fenomeno: “Può diventare il migliore, lo criticano perchè il Brasile vince”

Ronaldo su Neymar, difesa…da Fenomeno: “Può diventare il migliore, lo criticano perchè il Brasile vince”

Chi meglio di Ronaldo può dire la sua su colui che potrebbe essere il suo erede? Neymar…è Neymar, o lo si ama o lo si odia, sportivamente parlando. E il Fenomeno ha una sua teoria sulle critiche che piovono ininterrottamente sul numero 10 della Seleçao.

di Redazione Il Posticipo

Silenzio, parla Ronaldo. No, non Cristiano, che si sta ancora leccando le ferite di un mondiale finito troppo presto per quelle che erano le sue ambizioni. La parola, in occasione dell’evento FIFA per presentare il premio The Best, la prende Luis Nazario da Lima. Per gli amici, il Fenomeno. E per il mondo del calcio, l’ultimo grande campione che ha trascinato il Brasile al titolo mondiale, nell’ormai lontano 2002. Quindi, chi meglio dell’ex interista può dire la sua su colui che potrebbe essere il suo erede? Neymar…è Neymar, o lo si ama o lo si odia, sportivamente parlando. E il Fenomeno ha una sua teoria, riportata da Mundo Deportivo, sulle critiche che piovono ininterrottamente sul numero 10 della Seleçao da quando è iniziato il mondiale…

O’NEY VITTIMA – “Neymar è vittima di una campagna mediatica, soprattutto sui social, dove è uno degli obiettivi preferiti. Ma io sono contro quel che si dice di lui. Il calcio può essere interpretato in molti modi e lui utilizza la sua mobilità in un modo intelligente per evitare i colpi che riceve. E gli arbitri proteggono poco il suo modo di giocare. Neymar ha un gran talento. Succedeva la stessa cosa anche a me, ricevevo interventi violenti che non venivano sanzionati. E sono cose che fanno male“. In tutti i sensi, verrebbe da dire. Ma perchè questa campagna contro O’Ney? Per una regola non scritta del pallone: chi vince è antipatico. “Le critiche arrivano perchè il Brasile vince. Nel calcio si dice che chi vince festeggia e chi perde piange“.

CONTA IL MONDIALE – Difesa a spada tratta di Neymar, dunque. Nella speranza che il numero 10 riporti dalla Russia la sesta coppa del mondo a una nazione che la attende da ormai una generazione. E se così fosse, Neymar potrebbe diventare il migliore calciatore del mondo e vincere finalmente il Pallone d’Oro. “Neymar può detronizzare Messi e Cristiano. Il mondiale sarà più decisivo rispetto alle altre competizioni nella conta dei voti. Certo, Cristiano ha avuto una grande stagione e ha vinto la Champions, Messi ha vinto Liga e Coppa di Spagna… Ma ripeto, nel 2002 mi hanno assegnato il Pallone d’Oro perchè ho vinto la Coppa in Giappone. Anche perchè altrimenti non avrei avuto una grandissima stagione, dato che ero infortunato“. E quindi, se O’Ney vuole essere il migliore, dovrà alzare il trofeo a Mosca. Altrimenti resterà un fenomeno…ma non IL Fenomeno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy