Cristiano Ronaldo, vietato il disturbo: pallonata verso…giovani tifosi molesti

Cristiano Ronaldo, vietato il disturbo: pallonata verso…giovani tifosi molesti

Primo allenamento in Russia e Cristiano Ronaldo già fa discutere. Il cinque volte Pallone d’Oro ha scagliato un pallone in direzione di piccoli tifosi troppo “rumorosi” che lo hanno disturbato in allenamento…

di Redazione Il Posticipo

Primo allenamento in Russia e Cristiano Ronaldo fa già parlare di sé per una pallonata verso gli spalti. Atteggiamenti da divo permaloso? No, in realtà, secondo il Clarìn che ha riportato l’episodio, CR7 non vuole essere disturbato quando è concentrato sull’allenamento. Il portoghese è noto per la sua meticolosità in campo e nel primo allenamento un gruppo di giovani tifosi un po’ troppo calorosi lo ha indispettito.

TIFOSI – La testata argentina riporta che fino a quando l’allenamento non è iniziato Cristiano è stato come al solito molto disponibile, ricambiando i saluti e sorridendo al gruppo di ragazzi che lo inneggiava. L’entusiasmo, ovviamente è salito alle stelle quando il portoghese ha iniziato a lavorare con il pallone producendosi nei classici esercizi di riscaldamento. Tutto, però, è cambiato improvvisamente.

INSOFFERENZA – Il crescendo dell’indice dell’applausometro è direttamente proporzionale all’insofferenza del portoghese, che non ama assolutamente essere disturbato durante gli allenamenti. Un rito praticamente sacro. A tal punto che ha invitato prima con dei cenni poi con un gesto piuttosto esplicito i ragazzi ad abbassare, perlomeno, il tono della voce. Niente da fare.

PALLONATA – Il “richiamo” non è stato sufficiente a placare il gruppo di giovanissimi ammiratori, che ha continuato a urlare a gran voce il suo nome. E dunque Cristiano ha perso definitivamente la pazienza, passando alle… cattive. Avvicinatosi a un pallone, lo ha scagliato, a giusta distanza, verso il gruppetto. Un gesto che non è passato ovviamente inosservato. Un invito, più o meno velato, a non infastidirlo più.

PRECEDENTI – Non è la prima volta che Ronaldo perde le staffe. Memorabile, durante l’Europeo del 2016, quando prese il microfono di un giornalista che non gli stava troppo simpatico e lo gettò nel lago. Un gesto che fece il giro del mondo. Quel nervosismo però, si trasformò in energia positivo e Ronaldo trascinò in finale il suo Portogallo che poi vinse l’Europeo. Si ripeterà anche al Mondiale? La strada sembra più lunga e tortuosa, ma un CR7 così ferocemente concentrato è senza dubbio di buon auspicio per i tifosi della nazionale lusitana.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy