Roma, l’amore per Barreca sboccia di nuovo in pieno inverno

Roma, l’amore per Barreca sboccia di nuovo in pieno inverno

La Roma cerca un sostituto per Emerson Palmieri e Monchi starebbe ripensando ad Antonio Barreca, terzino sinistro del Torino, già cercato con insistenza nella sessione estiva di calciomercato.

di Redazione Il Posticipo

Galeotta fu l’estate, quando i corteggiamenti si fanno pressanti, ma non sempre si arriva a dama. Tra giugno e fine agosto la Roma ha cercato molto spesso Antonio Barreca, con convinzione e con argomenti molto convincenti. Al punto che Monchi ha recapitato nella sede del Toro un’offerta di quelle a cui, di solito, non si dice di no. Tredici milioni a fine mercato, per cercare di convincere Cairo a lasciare libero il suo terzino sinistro. Missione fallita, perchè in estate da quelle parti la politica è stata molto chiara; non si vende nessuno, soprattutto i gioielli di casa. Quindi Belotti e, appunto, Barreca. Ora però molto è cambiato.

La Roma cerca ancora un sostituto per Emerson Palmieri

Non tanto a Roma, perchè quando il DS andaluso cercava il ventiduenne terzino sinistro, allora alle dipendenze di Mihajlovic, aveva sottomano un’offerta del Liverpool per Emerson Palmieri e cercava quindi di individuarne il sostituto. La scelta era caduta su Barreca, ma alla fine non se ne è fatto nulla. Anche ora però la Roma ha la necessità di trovare chi può sostituire il brasiliano e far rifiatare Kolarov e, logicamente, perchè non riprovarci con il prescelto della scorsa sessione di mercato? Monchi, attraverso i suoi canali, ha cominciato ad esplorare le possibilità di portare a Trigoria il laterale del Torino, possibilmente senza dover di nuovo presentarsi con un’offerta pesante. E la cosa positiva, per la Roma, è che potrebbe benissimo andare proprio così.

Una prima parte di stagione complicata

Perchè se non è cambiato nulla a Roma, a Torino la situazione si è quasi capovolta. Per il piemontese sono arrivate solo sei presenze dall’inizio della stagione, un po’ per qualche panchina, un po’ per una serie di sfortunati guai fisici. Da quel lato di campo sia Mihajlovic che Mazzarri hanno constatato che Molinaro, nonostante gli anni che passano, è ancora una garanzia e quindi Barreca non è più incedibile, anzi. Sono lontani i tempi in cui la tifoseria insorgeva al solo pensiero di cedere il giovane prodotto delle giovanili granata. Beh, in realtà no, forse i supporter del Toro non apprezzerebbero comunque, ma chi decide sono Cairo e Mazzarri e nessuno dei due sembra esattamente propenso a fare muro a Monchi, come invece era successo in estate. E quindi Barreca può concretamente arrivare a Roma già a gennaio, per la gioia di Di Francesco.

Barreca preziosissimo in entrambe le fasi

Che apprezza moltissimo il calciatore per le qualità atletiche e per l’ottima interpretazione tattica del ruolo, sia in fase offensiva che in fase difensiva. La progressione da vero terzino può diventa un’arma in più a disposizione della manovra giallorossa, mentre la fisicità di Barreca e le sue ottime doti di posizionamento possono fare la differenza quando la palla ce l’hanno gli altri. Un ricambio di ottimo livello per un Kolarov che sembra aver iniziato ad accusare un po’ di fatica e che verrebbe comodamente ripagato attraverso parte della cifra che il Chelsea dovrebbe versare nelle casse del club giallorosso. Stavolta dovrebbero bastare meno di dieci milioni di euro per portare l’azzurro a Trigoria, con addirittura la possibilità di ottenere un prestito con diritto di riscatto, vista la prima parte di stagione costellata da piccoli stop. Se son rose, quindi, fioriranno. E fa niente se siamo in inverno, perchè l’amore tra la Roma e Barreca, in fondo, è sbocciato comunque in estate.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy