Radja di sole: Nainggolan illumina la Roma

Radja di sole: Nainggolan illumina la Roma

Tra errori individuali e un Crotone molto attento, ci ha pensato Nainggolan a regalare alla Roma la tranquillità in una partita che poteva diventare pericolosa per gli uomini di Di Francesco.

di Redazione Il Posticipo

I colori, rosso e blu, sono gli stessi. Il Crotone non sarà il Barcellona, ma quella dello Scida non era una partita da sottovalutare per la Roma. La squadra di Zenga ha fatto il match che ci si aspettava: tanta corsa, tanto impegno e lavoro di squadra. E poteva anche bastare, perchè i giallorossi escono dallo stadio calabrese con tre punti e due gol di scarto, ma c’è stato un momento in cui gli uomini di Di Francesco hanno staccato un po’ la spina e rischiato il patatrac. Poi però in un pomeriggio un po’ grigio, ci ha pensato il ritorno al gol di Nainggolan a regalare alla Roma un…Radja di sole.

Nainggolan sta ingranando nel momento clou

Un segnale importante quello del belga, che pure nelle ultime partite aveva dato qualche segnale di ritorno al rendimento del solito Ninja, ma che in previsione dei quarti di finale di Champions vuole indossare di nuovo il vestito buono. In una squadra con sei undicesimi di formazione rispetto alla vittoria contro lo Shakhtar, Nainggolan funge da collante tattico e soprattutto da leader in campo, lanciando la carica nel momento in cui i compagni sembrano uscire un po’ dai binari di una gara con un canovaccio abbastanza delineato: la Roma tiene il pallino del gioco, il Crotone si chiude bene e tenta di ripartire.

Una Roma che si crea problemi da sola

Nainggolan dimostra una brillantezza maggiore rispetto ad alcuni compagni di squadra torna il solito uomo ovunque. Si scambia spesso la posizione con Pellegrini e quando è sulla destra si preoccupa di aiutare Bruno Peres in chiusura, salvo poi ritrovarlo dieci secondi dopo nell’area di rigore avversaria. Ma soprattutto il belga trascina con l’esempio una squadra che ogni tanto spegne la luce. Alisson, inoperoso contro lo Shakhtar, è costretto a un paio di chiusure contro avversari lanciati a rete a causa di qualche errore individuale di troppo, che rischia di costare caro alla Roma dopo che il vantaggio di El Shaarawy nel primo tempo aveva fatto sperare ai tifosi giallorossi in una ripresa tranquilla.

Ora manca solo la rete in Champions

Ma per fortuna di Di Francesco c’è Nainggolan, che nel momento clou, quando può davvero accadere di tutto, mette in ghiaccio la partita alla sua maniera: conclusione millimetrica da fuori area e arriva il doppio vantaggio che legittima la vittoria della Roma. Terzo gol stagionale, che certifica il ritorno del Ninja, in concomitanza con la parte di stagione che deciderà le ambizioni, nazionali ed europee, della squadra giallorossa. Nelle ultime cinque partite di campionato è arrivata la rete di Crotone, ma anche quattro assist decisivi. Ora manca solamente la rete in Champions, dove finora è arrivato solo il passaggio per la rete di El Shaarawy contro il Chelsea, per completare il ritorno più atteso, in grado di illuminare la Roma anche quando il cielo sembra grigio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy