Roma-Ziyech, occhi ancora puntati su un vecchio amore

Roma-Ziyech, occhi ancora puntati su un vecchio amore

Il Liverpool non può distrarre troppo Monchi dal mercato. E il DS giallorosso continuerebbe a studiare le possibilità di portare a Roma Ziyech, talentuoso trequartista dell’Ajax.

di Redazione Il Posticipo

Complicato non farsi distrarre dalla partita di Champions contro il Liverpool, ma uno dei compiti di Monchi è quello di mantenere la calma ed il sangue freddo anche negli attimi più caldi. E nonostante il momento e l’entusiasmo che avvolge la Roma, il Direttore Sportivo continua il suo lavoro al buio, per la creazione di una squadra che la prossima stagione possa continuare sugli ottimi passi di quella che (finora) è in semifinale nella Coppa dalle grandi orecchie. E lo fa tornando a monitorare uno dei suoi pallini, Hakim Ziyech, il tuttofare di passaporto olandese con origini marocchine, attualmente in forza all’Ajax.

ADDIO – Il talentuoso classe 1993 è stato chiaro, con l’Ajax è finita. Questione di ambizione. I Lancieri sono al momento al ribasso, non vincono l’Eredivisie dalla stagione 2013/14 e in questa annata si sono dovuti inchinare al PSV. Ma soprattutto non rappresentano più neanche una mina vagante in Europa. Per un calciatore che punta sempre al top, non più la squadra ideale come poteva sembrare due stagioni fa, quando il richiestissimo trequartista ha preferito rimanere in Olanda piuttosto che tentare fortuna altrove. Ora però è tutto diverso. E quindi, dopo il Mondiale, Ziyech vestirà una maglia diversa.

TEMPI E MODI – Quella della Roma? Possibile, perchè Monchi non ha mai smesso di seguirlo e potrebbe aver approfittato dell’ultima pausa per le nazionali per tentare un nuovo approccio con l’entourage del ragazzo. Le ultime dichiarazioni poi rendono chiara la volontà di lasciare l’Ajax, un piccolo spiraglio in più in una trattativa che però, come sempre quando si parla del club olandese, può presentare qualche difficoltà. Intanto la tempistica. C’è un mondiale da giocare e, possibilmente da anticipare. Di Francesco, riposo post Russia a parte, vuole la squadra già ben definita nel momento di partire per il ritiro. E poi…i soldi. Si sa, Amsterdam è bottega cara e non si accettano pagamenti dilazionati. Se la Roma vuole Ziyech, deve sborsare una trentina di milioni sull’unghia. Ma il ragazzo li vale?

TREQUARTISTA – A giudicare dai numeri e dal talento, decisamente sì. Trentasette partite per lui quest’anno, nove reti e soprattutto quattordici assist. Che potrebbero essere il motivo principale dell’interesse di Monchi. La nuova Roma, quella del 3-4-1-2, ha aperto un casting di mercato differente rispetto al passato, sdoganando effettivamente la figura del trequartista. Rispetto al titolare nel ruolo, Nainggolan, Ziyech ha meno attitudine difensiva, ma sopperisce con la capacità di vedere linee di passaggio impensabili per chiunque altro e di mandare in porta il compagno in un battito di ciglia. Un’arma non convenzionale se messa a disposizione degli attaccanti della Roma. Si farà? Complicato capirlo. Ma di certo, l’interesse continua ad esserci. E se son rose…del deserto, prima o poi dovranno fiorire.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy