Retroscena Mourinho-United: ufficio già sgomberato cinque minuti dopo l’esonero!

Retroscena Mourinho-United: ufficio già sgomberato cinque minuti dopo l’esonero!

Il Sun rivela un incredibile retroscena sull’esonero di Josè Mourinho dal Manchester United: dopo cinque minuti dall’annuncio ufficiale, il suo ufficio era già stato sgomberato dai magazzinieri.

di Redazione Il Posticipo

I film, specie quelli americani, hanno consegnato all’immaginario collettivo l’immagine della persona con una scatola di cartone tra le braccia, che porta via le sue cose dall’ufficio dopo essere stata licenziata. Diviene quindi automatico immaginare che anche un allenatore, dopo essere stato esonerato, si rechi malinconicamente nel proprio ufficio e porti via i suoi taccuini con le note tattiche, i propri documenti e altre scartoffie. In un recente caso di esonero, però, le cose non sono andate esattamente così, in barba alla tradizione hollywoodiana. Anzi, Ed Woodward, massimo dirigente del Manchester United ha ordinato a dei magazzinieri di sgomberare l’ufficio di Josè Mourinho il più in fretta possibile. E dopo cinque minuti era già tutto pulito!

CINQUE MINUTI – A riportare la notizia è il Sun. Subito dopo il faccia a faccia tra Mourinho e Ed Woodward al complesso d’allenamento di Carrington, l’amministratore delegato del club, ha inviato i magazzinieri a prelevare gli effetti personali del tecnico lusitano. A quanto pare questi si sono serviti di alcune scatole nelle quali hanno inserito alcune fotografie, trofei e dei pupazzi-mascotte raffiguranti lo stesso Special One, oltre ad altri oggetti appartenenti all’ormai ex allenatore. In tutto, l’operazione ha richiesto pochi minuti e l’ufficio, prima ancora di sapere a chi fosse destinato era già sgombero e pulito. Insomma, un modo neanche troppo velato da parte della società di dire “vattene e alla svelta”.

LE FONTI – Una fonte interna alla società ha rivelato al Sun: “il club è stato spietato. Erano lì dopo solo qualche minuto. Ci sono voluti quindici minuti in tutto per consegnare Josè alla storia. Hanno caricato tutte le sue cose in un furgoncino bianco”. I quindici minuti, a quanto pare, sembrano essere comprensivi del colloquio con Woodward, il congedo, lo sgombero e il carico del furgone. Inoltre, sarebbe stato reso noto che Mourinho avrebbe ‘snobbato’ il club rifiutandosi di partecipare alla cena di Natale del Manchester United subito prima di essere licenziato. Sarà che se lo aspettava, sarà che aveva altro in mente,  ma visto come sono andate le cose può risultare davvero complicato biasimare il lusitano. Inoltre, Mourinho si sarebbe rifiutato di partecipare a un altro evento conviviale rituale del club pochi giorni prima di arrendersi per 3-1 sotto i colpi del Liverpool. Insomma, poco da stupirsi se l’addio è stato rapido e poco sentimentale!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy