Real-Ronaldo, stavolta è aria di addio: salta il rinnovo?

Real-Ronaldo, stavolta è aria di addio: salta il rinnovo?

AS rivela le motivazioni per cui Florentino Perez non sembra intenzionato ad offrire a Cristiano Ronaldo un rinnovo alle condizioni chieste dal portoghese…

di Redazione Il Posticipo

Un grande amore, finito nel nulla? Questa è l’impressione che regala il rapporto tra Cristiano Ronaldo e il Real Madrid. Qualcosa di rotto, di difficilmente sanabile, a differenza di tante altre volte in cui sembrava dovesse finire tutto e invece alla fine la coppia…è rimasta insieme. Ma stavolta no, pare proprio non si possa fare. E mentre CR7 cerca una via d’uscita, il Real è a caccia del suo sostituto. Ma come si è arrivati a questo? Secondo AS, questione di soldi. Con Perez che nella prima riunione con Jorge Mendes non avrebbe assolutamente soddisfatto le richieste economiche del portoghese.

RINNOVO – Che guadagna 21 milioni di euro netti, ma vorrebbe arrivare ai 37 di Neymar. Proprio quel Neymar che è uno dei motivi del tentennamento del Real. Cristiano è Cristiano, ma ha anche trentatré anni. E non si può programmare il futuro, tecnico ed economico, su un calciatore immenso ma che prima o poi inizierà un naturale declino. E garantire un ingaggio del genere a CR7 può diventare un problema. Ma anche non farlo lo è, perchè il cinque volte Pallone d’Oro si sente tradito. Aveva un accordo con Perez per un rinnovo a cifre simili dopo il Mondiale per club, ma il Real ha tentennato, esattamente come sta facendo in questo momento.

PROBLEMI – Da lì la decisione di Ronaldo di far scoppiare la bomba mediatica giusto pochi minuti dopo aver alzato la Coppa a Kiev. Un parapiglia che nelle segrete stanze del Bernabeu nessuno ha gradito e che ha contribuito a rendere la situazione ancora più tesa. Per non parlare del problemino con il fisco di CR7, con in ballo circa quindici milioni di euro. Ronaldo sta cercando un accordo con il fisco (e nelle scorse settimane qualcuno aveva anche suggerito che sarebbe stato il Real a pagare la mega-multa), un altro fattore che influenza Florentino Perez nella volontà di attendere prima di capire se rinnovare il contratto al portoghese. Ma Cristiano di tempo non ne vuole perdere. Vuole che il suo futuro sia deciso prima del Mondiale e ha chiesto un nuovo incontro a breve. E a questo punto, le possibilità che questo futuro sia lontano da Madrid appare sempre più concreta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy